Tre secoli di sguardi “fotografici” sulla città e su tutta la sua gente
Centinaia di foto in mostra per ripercorrere le vicende del capoluogo emiliano

Centinaia di fotografie per ripercorrere le vicende storiche di Bologna e la sua gente e comporre un ritratto capace di attraversare tre secoli. Questo è il racconto vivo di una città, della sua gente. È quello che può fare lo sguardo di un fotografo, testimone instancabile di tutto ciò che accade, della vita di tutti i giorni. Così l’obiettivo è ripercorrere la Bologna novecentesca, quella che si affaccia alla modernità, pur lasciando ancora all’obiettivo qualche scampolo di maestosa antichità (le mura) o un inimmaginabile profilo fluviale.
La capacità unica della fotografia di cogliere e fissare le rivoluzioni urbanistiche a cavallo tra Otto e Novecento è la scintilla che innesca un lungo viaggio nel corso del quale incontrare personaggi e storie della città, dalla Prima guerra mondiale agli anni del fascismo, dalla Liberazione alla ricostruzione del secondo dopoguerra, con Dozza, Lercaro, Zangheri, intrecciando questo cammino con quello della fotografia, arte e mestiere che a Bologna ha visto all’opera artisti come Enrico Pasquali, Aldo Ferrari, Nino Comaschi. Per tutto il mese di agosto e fino al 30 settembre nello Spazio Sottopasso di Piazza Re Enzo.
I visitatori possono poi scattare nuove immagini della città interpretando quattro temi: i luoghi simbolo, la Bologna inusuale, le persone, il lavoro. Le foto più coinvolgenti postate su Instagram con l’hashtag #bolognafotografata sono esposte nell’ultima sala della mostra. Infine, l’immagine più bella viene premiata con una creazione ideata e personalizzata per il contest. Info: festival.ilcinemaritrovato.it


Palazzo Belloni
Quanta interazione tutta da provare fra bellezza e anima

Abbandonare i panni dello spettatore e diventare attore della propria esperienza di scoperta della città. Il settecentesco Palazzo Belloni, diventa la sede di un nuovo concept esplorativo alla ricerca dell’anima di Bologna. Qualcosa che non si spiega, ma si vive in prima persona. Bologna Experience, fino all’8 ottobre, non è un museo né una mostra didattica né un parco giochi, ma una messa in scena virtuale a uso e consumo delle aspettative del pubblico. È un’esperienza multimediale e interattiva. Utilizza con creatività le nuove tecnologie, mettendole al servizio di un’idea forte quanto ambiziosa: raccontare ai turisti e ai bolognesi lo spirito di questo luogo. Info: www.palazzobelloni.com/home/bolognaexperience


San Lazzaro di Savena
Mercato contadino di Mura San Carlo prodotti freschi, genuini e biologici

Ogni domenica nella frazione di Mura San Carlo di San Lazzaro di Savena è possibile acquistare prodotti freschi e bio. Pochi km e pochi intermediari: questa è la filosofia che mette in contatto diretto produttori e consumatori. Info: www.centroannalenatonelli.it

 

 

 


San Pietro in Casale
Il patrimonio archeologico di età romana in esposizione al Museo Casa Frabboni

Dopo il successo della mostra archeologica “Villa Vicus Via. Archeologia e storia”, al Museo Casa Frabboni di San Pietro in Casale, è stata allestita una nuova esposizione per raccontare al pubblico il patrimonio di età romana. Info: www.comune.san-pietro-in-casale.bo.it


Concerti, teatro, musica e spettacoli alla Certosa
Visite guidate oltre agli appuntamenti

Diciassette appuntamenti complessivi fra concerti, spettacoli itineranti, rappresentazioni teatrali e performance musicali e diciotto visite guidate tematiche: queste le proposte della rassegna serale “Appuntamenti estivi in Certosa” (fino al 30 settembre), curata dal Museo civico del Risorgimento – Istituzione Bologna Musei, giunta alla nona edizione, tra le forme del passato e la scoperta del presente.
Agli appuntamenti notturni si aggiungono visite guidate, conferenze e concerti diurni per un totale di 47 eventi in questa stagione estiva. Oltre alle esplorazioni notturne alla scoperta dell’arte e della storia bolognese, il programma prevede anche eventi di grande qualità che utilizzeranno la Certosa come affascinante scena teatrale. Per gran parte degli eventi è prevista la prenotazione obbligatoria. Primo appuntamento di agosto è “Certosa criminale: storie di delitti e passioni”. Il calendario alla Certosa di Bologna (Cimitero storico monumentale) è parte del cartellone di Bologna Best. Info: wwww.museibologna.it

 

 


Omaggio alla femminilità di inizio secolo

Il Museo Magi ‘900 di Pieve di Cento arricchisce la sua collezione d’arte con una nuova sala permanente dedicata al mito della Belle Époque. In un allestimento costruito sul filo sottile della seduzione femminile, uno dei temi più trasversali percorsi dalle arti visive tra Ottocento e Novecento, il museo approfondisce un’età dell’oro tra dipinti, sculture, manifesti, incisioni e riviste di artisti. Info: www.magi900.com


Tutto su Senna, campione di F1

L’indimenticato campione della Formula 1 Ayrton Senna incontra un altro mito delle quattro ruote: i motori Lamborghini. Il risultato è la mostra “Ayrton Senna. L’ultima notte”, esposizione speciale ospitata nel Museo Lamborghini di Sant’Agata Bolognese, dedicata al campione. Per la prima volta è possibile vedere in un unico percorso espositivo le fotografie più significative della storia del pilota. Info: www.lamborghini.com

 

 


Km 0 a Castenaso

Sui banchi i prodotti della terra locali, anche biologici, per la vendita diretta. Il mercato degli agricoltori di Castenaso nasce con lo scopo di promuovere la riscoperta del legame con il territorio e la riduzione dei costi di trasporto, rispettando quindi l’ambiente. Il mercatino si tiene ogni sabato dalle 15 alle 18. Info: www.comune.castenaso.bo.it


Dal contadino alla tavola

All’insegna di qualità, affidabilità e naturalità dei prodotti si rinnova domenica 6 agosto il mercato contadino di Sant’Agata Bolognese, punto di incontro di produttori e consumatori per la conquista del primo anello della catena distributiva ovvero il contatto diretto con il contadino. Dalle 9 alle 13. Info: www.comune.santagatabolognese.bo.it


COME ARRIVARE A PIEVE DI CENTO
Per Pieve di Cento da Bologna imboccare la Strada Provinciale 4 e dopo Funo deviare per la provinciale 42 (Centese) in direzione Pieve di Cento. Dall’autostazione di Bologna, con l’azienda di trasporto Tper Linea 97C.


Terra Terra

Il mercato degli agricoltori di Ozzano “Terra Terra” propone solo prodotti a km zero. Tutti i giovedì pomeriggio dalle 17 alle 20 prende vita un mercato contadino basato sulla partecipazione per permettere la conoscenza di ciò che si mangia e promuove l’agricoltura come elemento fondamentale per la conservazione di territorio e delle relazioni sociali. Info: wwww.facebook.com/mercatoterraterra


Palafitte oggi

Il polo del Museo Archeologico ambientale di Anzola dell’Emilia ospita fino a fine anno la mostra permanente “Anzola al tempo delle Terramare”, i villaggi su palafitte costruiti dalle popolazioni dell’età del bronzo. Due sale accolgono i reperti trovati nel corso dei sondaggi di questi ultimi anni e un’aula riproduce una capanna dell’età del Bronzo. Info: www.archeobo.arti.beniculturali.it


Fiera di San Lazzaro è tempo di grande festa
Fino a domenica 30 luglio: l’evento più atteso

Torna l’evento più atteso sul territorio, la storica Fiera di San Lazzaro, giunta quest’anno alla sua 187a edizione. Da giovedì 27, fino a domenica 30, quattro giorni di appuntamenti, intrattenimento e grandi nomi dello spettacolo per un pubblico di ogni età. L’edizione 2017 è all’insegna dei sapori della tradizione, di cui godere assieme a profumi esotici e colori tropicali. E così, il sogno tropicale made in San Lazzaro comincia gioevdì 27 dal parco della Resistenza, alle 19.30 con la sfilata di apertura della Fiera. Tra le esibizioni imperdibili: Roy Paci accompagnato dagli immancabili Aretuska (il 27), Giuliano Palma (il 29), la tradizione degli Amarcanto (il 28) e il concerto-tributo a Battisti dell’Orchestra Senzaspine (il 30), sempre presso il palco di Parco 2 Agosto. Grande musica anche al Parco della Resistenza e alla Corte Comunale. Per i più piccoli, giostre e gonfiabili in via Rimembranze, intrattenimento per bimbi in piazza Marco Biagi e largo Maserati. In più, ogni sera, laboratori-spettacolo.
Programma completo on line. Info: www.comune.sanlazzaro.bo.it


Sogni e colori del grande Joan Miró

Continua fino al 17 settembre a Bologna, nelle sale di Palazzo Albergati, Joan Miró, maestro del surrealismo. Il pittore, scultore e ceramista, uno dei più importanti artisti spagnoli di sempre, è raccontato attraverso oltre 130 opere tra oli, disegni e sculture nella mostra Miró! Sogno e colore. Un Miró trasgressivo, anticonformista e selvaggio fianco a fianco a un Miró più contemplativo e poetico. Info: www.palazzoalbergati.com


Corti chiese e cortili a Zola Predosa

Pizzica, taranta, ritualità e tradizioni dell’alto Salento. Si tratta dell’appuntamento del 25 agosto con la rassegna “Corti, chiese e cortili” nel comune di Zola Predosa. I concerti in programma si impreziosiscono del grande valore storico artistico delle location prescelte. Si comincia come sempre alle ore 21. Mimmo Epifani è considerato uno tra i migliori musicisti e conoscitori di musica etnica. Info: www.frb.valsamoggia.bo.it


Un’emozionante visita a Bentivoglio

A Bentivoglio, nella località che deve il proprio nome alla Signoria Bolognese, è possibile visitare tre edifici che conservano la storia della campagna bolognese: un castello rinascimentale fatto erigere da Giovanni II Bentivoglio, un trecentesco mulino e un moderno palazzo in liberty bolognese sono il patrimonio a cui è possibile accedere una volta al mese. Prossimo appuntamento il 24 settembre. Info: turismoinpianura.cittametropolitana.bo.it

 

 

 

 

 


COME ARRIVARE A BENTIVOGLIO
Per raggiungere Bentivoglio da Bologna: dalla SS 64 direzione Ferrara, svoltare a sinistra all’altezza del cartello per Corticella e, dopo il ponte sull’A13, all’incrocio imboccare a destra la SP 45 e proseguire fino a Bentivoglio.


Pegola in festa

Feste gastronomiche a tema presso l’area parrocchiale di Pegola, località a 4 chilometri da Malalbergo. Dopo la pausa estiva, si torna a settembre e, nel pieno rispetto della stagionalità, il 16 e il 17 tutti a tavola con il tartufo. Con l’avvicendarsi delle stagioni, il 30 settembre e il primo ottobre è la volta di polenta e baccalà. Tutti invitati. Info: www.comune.malalbergo.bo.it


Riuso e antiquariato

Conosciuta come piccola Bologna per i suoi lunghi portici, Pieve di Cento ospita il 27 agosto la giornata del riuso. Più di un piccolo mercato dello scambio, è l’appuntamento per favorire il riutilizzo di oggetti usati che si affianca al tradizionale mercatino dell’antiquariato Cose d’altri tempi. Possibile la visita dei musei, compresa la Liuteria. Info: www.comune.pievedicento.bo.it


Farmer’s market

L’esperienza del Farmer’s Market di Piazza Zapelloni ha permesso di replicare il mercatino degli agricoltori anche nella frazione di Villanova. Ogni martedì pomeriggio del mese di agosto presso il parcheggio di via Villanova fanno bella mostra di sé i prodotti di stagione del territorio, ma anche miele, pane e prodotti da forno, farine, vino e piante. Info: www.comune.castenaso.bo.it


A San Lazzaro

Per ritrovare lo spirito dei mercati di un tempo, per acquistare prodotti biologici certificati a km zero, per sperimentare e giocare con laboratori a tema. Tutti i martedì di agosto, dalle 15.30 nel Cortile del Centro Sociale Fiorenzo Malpensa, si rinnova l’appuntamento. Il 4 si discute anche di ambiente, clima e salute; il 18 è tempo di musica. Info: sanlazzaroebio.wordpress.com[/fusion_text]