Un modo nuovo per scoprire il genio del grande artista nato a Figueres

Vera e propria “esperienza”: una mostra “con Salvador Dalì” più che “su Dalì”

A Palazzo Belloni, fino al 7 maggio, circa duecento opere, provenienti dalla Collezione di Beniamino Levi, una delle più ricche documentazioni della storia artistica di Dalí, saranno protagoniste di un percorso interattivo e multimediale, che invita il visitatore ad un’esperienza coinvolgente e partecipativa. Si tratta di “Dalì Experience”, un modo innovativo di fruire l’arte. Ben 22 sculture museali, 10 opere in vetro realizzate alla fine degli anni ’60 in collaborazione con la famosa cristalleria Daum di Nancy, 12 Gold objects, 139 opere grafiche tratte da 11 libri illustrati e 4 sculture monumentali che saranno posizionate in punti strategici del centro storico.

Tutto questo e molto altro fa parte della straordinaria iniziativa che vede al proprio centro il genio di Salvador Dalì.

Grazie alla creatività del gruppo Loop, Dalì Experience nasce per avvicinare il grande pubblico agli aspetti meno conosciuti del fantasmagorico artista catalano, con un approccio di ultimissima generazione, cioè la multimedialità e l’interazione per veicolare un messaggio emozionale e non didascalico.

L’aspetto curatoriale non convenzionale si fa “atto creativo” che, a partire dall’opera, restituisce ulteriori livelli di fruizione e di comprensione, e coinvolge ogni aspetto della mostra, come fosse un’opera totale.

Al pubblico è dunque proposto un viaggio attraverso le multi-dimensioni: dalla bidimensionalità delle grafiche, alla tridimensionalità delle sculture, fino alla quarta dimensione virtuale al di là dello spazio e del tempo per immergersi nel labirinto della mente poliedrica di Dalì.

Info: www.palazzobelloni.com

www.bolognawelcome.com

 

NUOVA EDIZIONE

Si rinnova a Budrio il Festival biennale dell’Ocarina

Ogni due anni si celebra a Budrio il Festival internazionale dell’Ocarina, il popolare strumento musicale a fiato di terracotta inventato nel 1853 proprio da queste parti. La nona edizione si rivela più speciale del solito per via della presenza di ospiti, musicisti e costruttori provenienti da ogni parte del mondo. Negli anni 80 e 90 questo particolare strumento a fiato si è infatti diffuso anche in paesi come Cina, Corea, Giappone e Taiwan, diventando un oggetto di culto per tutti gli appassionati. Tanti gli appuntamenti in programma: concerti con solisti, animazioni musicali nelle strade, mostre, danze popolari e mercatini con ocarine e fischietti da tutto il mondo. Fino al primo maggio.

Info: www.ocarinafestival.it

 

TUTTI I MARTEDÌ DI MAGGIO

San Lazzaro, solo prodotti della terra sani, biologici e sempre a chilometri zero

Per ritrovare lo spirito dei mercati di un tempo, per acquistare prodotti biologici certificati a chilometri zero. L’appuntamento è tutti i martedì di maggio dalle 15.30 nel Cortile del Centro Sociale Fiorenzo Malpensa di San Lazzaro prodotti della terra sani, biologici e sempre a chilometri zero.

Info: www.sanlazzaroebio.wordpress.com

 

 

 

 

 

 

 

A MEDICINA

Sotto i portici per andare alla ricerca del migliore oggetto d’antiquariato

Sono 300 gli espositori presenti al mercatino dell’antiquariato “I Portici di Medicina”. Come da tradizione, l’appuntamento è anche nella prima domenica del mese di maggio nel centro storico della cittadina ed è un’occasione per andare alla ricerca di quel pezzo di arredamento così tanto desiderato.

Info: www.comune.medicina.bo.it

 

 

 

 

Torna l’atteso Minardi Day all’Autodromo di Imola

Il 6 e 7 maggio monoposto storiche in pista

Dopo il successo della prima edizione, all’Autodromo internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola si rinnova l’appuntamento per tutti gli appassionati di Formula Uno. Il 6 e il 7 maggio scendono in pista le monoposto storiche del team faentino. Presenti i piloti e le vetture che hanno scritto le pagine del motorsport. Confermata la formula con paddock, box e tribune aperti a tutti. Oltre 40 vetture d’epoca, come l’Alfa Romeo 6C 1750 Gran Sport Spider Zagato, sfilano sabato in un percorso di oltre 70 chilometri fra le colline romagnole raggiungendo borghi medievali e città d’arte. Le vetture restano in mostra all’interno del paddock per l’intera durata della manifestazione. In serata, quando si spengono i motori, si accendono nel Paddock i riflettori del Live Music Show che vede sul Minardi Live Stage Dedo & The Megaphones e un ospite d’eccezione, Max Gazzè. E anche quest’anno tutti gli appassionati possono sfidarsi al volante di simulatori di guida trasformandosi in piloti per un giorno.

Info: www.visitareimola.it

 

 

Anzola al tempo delle Terramare

MUSEO ARCHEOLOGICO ambientale ospita la mostra permanente “Anzola al tempo delle Terramare”, i villaggi su palafitte costruiti dalle popolazioni dell’età del bronzo. Due sale accolgono i reperti trovati nel corso dei sondaggi fatti in questi ultimi anni e un’aula didattica riproduce l’ambiente di una capanna di quei tempi. Il museo è gratuitamente visitabile anche nei weekend di maggio.

Info: www.museoarcheologicoambientale.it

 

Velázquez

Ritratto d’uomo, dipinto capolavoro di Diego Velázquez, è esposto nella Sala Urbana delle Collezioni Comunali d’Arte a Palazzo d’Accursio a Bologna. Lo si può ammirare fino al 28 maggio Proveniente dalla Pinacoteca Capitolina, è probabilmente un autoritratto dello stesso Velázquez, una testimonianza del suo ruolo nell’evoluzione della ritrattistica.

Info: www.museibologna.it/arteantica

 

 

Castenaso a Km zero

Sui banchi i prodotti della terra locali, anche biologici: ortofrutta, vino, confetture, formaggi e latticini, miele, pane, prodotti da forno e salumi per la vendita diretta dal produttore al consumatore. Il mercato degli agricoltori di Castenaso nasce proprio per promuovere la riscoperta del legame con il territorio. Ogni sabato dalle 15 alle 18.

Info: www.comune.castenaso.bo.it

 

 

 

Belle Époque

Il Museo Magi ‘900 di Pieve di Cento arricchisce la sua collezione d’arte con una nuova sala permanente dedicata al mito della Belle Époque. In un allestimento costruito sul filo della seduzione femminile, il museo di arte contemporanea approfondisce l’età dell’oro, animata da una incredibile euforia e da un clima effervescente capaci di coinvolgere.

Info: www.magi900.com

 

Asparagi di Altedo

Anche quest’anno la seconda e la terza domenica di maggio Altedo diventa la capitale italiana dell’asparago. La 48esima Sagra dell’asparago verde, festa gastronomica nata per omaggiare il delicato ortaggio primaverile che cresce in queste terre e qui raggiunge l’eccellenza certificata dal marchio Igp, è un appuntamento consolidato e molto atteso.

Info: www.asparagoverde.eu

 

 

Fuori città

A pochi minuti dalla città di Bologna sono ammirabili tre edifici che conservano la storia della campagna bolognese: un castello rinascimentale fatto erigere da Giovanni II Bentivoglio, un trecentesco mulino e un moderno palazzo in liberty bolognese. Il prossimo appuntamento per la scoperta è il 14 maggio con la visita al Mulino e al Palazzo rosso.

Info: www.amicidelleacque.org

 

 

Come arrivare a Pieve di Cento

Da Bologna imboccare la Strada Provinciale 4 e dopo Funo deviare per la provinciale 42 (Centese) in direzione Pieve di Cento. Dall’autostazione di Bologna, con l’azienda di trasporto Tper Linea 97C.

 

 

Dozza: Vignaioli in enoteca tra arte e vino di qualità

Nel delizioso borgo dei dipinti sui muri delle case

Tornano anche quest’anno gli appuntamenti con i Vignaioli in enoteca, fino a fine maggio. Il programma all’interno della Rocca di Dozza permette l’incontro diretto fra produttore e visitatore. Enoteca Regionale Emilia Romagna è un’associazione per la promozione e valorizzazione del patrimonio vinicolo locale così come riconosciuto dalla Regione. La sua sede è appunto l’interno della Rocca Sforzesca di Dozza. Entrando nel borgo dal rivellino del 1250 il primo elemento che colpisce è proprio l’arte. Dal 1960 la Biennale attira infatti artisti provenienti da tutto il mondo per dipingere sui muri esterni delle case, facendo del borgo un vero e proprio museo a cielo aperto pieno di colori e di suggestioni. Matta, Saetti, Sassu, Licata, Sughi, Schweizer, Zancanaro, Mascellani e Zigaine sono solo alcuni di loro e le cui opere possono essere apprezzate salendo lungo l’acciottolato verso la cima della collina, dominata dalla Rocca Sforzesca. Insomma, una mostra a cielo aperto liberamente visitabile.

Info: www.emiliaromagnaturismo.it

 

 

Tutta la bellezza dei dipinti murali

Dozza è un autentico museo all’aperto. l’arte si fa paesaggio urbano ed arreda i muri delle case, le strade e le piazze, inondando di luce e stili diversi ogni angolo ed aprendosi a squarci di colori improvvisi. All’interno della Rocca presso cui trova la sua sede anche l’associazione Enoteca Regionale sono conservati gli affreschi e i bozzetti delle opere su muro esposti nel Centro Studi e Documentazione del Muro Dipinto.

Info: www.emiliaromagnaturismo.it

 

 

 

Produttori e consumatori si incontrano

Sorto all’insegna di qualità, affidabilità e naturalità dei prodotti alimentari, il nuovo mercato degli agricoltori si svolge nelle vie del centro storico di Sant’Agata. Si tratta del punto di incontro tra produttori e consumatori per la conquista del primo anello della catena distributiva: il contatto diretto con il contadino senza troppe mediazioni. Appuntamento domenica 7 maggio, dalle 9 alle 13.

Info: www.comune.santagatabolognese.bo.it

 

 

Un week end di emozioni a due ruote

Torna a Imola per la 15esima edizione il primo round italiano del Mondiale Superbike. I protagonisti si danno appuntamento dal 12 al 15 maggio in una delle piste più spettacolari e tecniche di tutto il mondo. A darsi battaglia sono tra gli altri le Ducati di Davies e Melandri, Lorenzo Savadori su Aprilia, le Kawasaki di Sykes e Rea, le Honda di Nicky Hayden e la new entry dalla MotoGP Stefan Bradl.

Info: www.worldsbk.com

 

 

Il Sabato creativo

Nato inizialmente come appuntamento di ogni secondo sabato del mese, il mercatino dell’ingegno e dell’artigianato, il Sabato creativo, ha conquistato man mano il suo spazio, diventando nel giro di pochi anni un punto di riferimento per tutti gli appassionati. Il 13 e il 27 maggio è pronto ad animare piazza Maria Trebbi a San Lazzaro di Savena.

Info: www.comune.sanlazzaro.bo.it

 

 

Dai contadini

Pochi chilometri e pochi intermediari: questa è la filosofia del mercato contadino di San Lazzaro di Savena, iniziativa che raccoglie i produttori locali e li mette in contatto diretto con tutti i consumatori. Ogni domenica di maggio dalle 8.30 alle 12.30 nel piazzale antistante il Centro Sociale Annalena Tonelli nella frazione di Mura San Carlo.

Info: www.comune.sanlazzaro.bo.it

 

 

 

Cos’Antiche

Circa trenta gli espositori e tantissimi gli amanti e i curiosi di cose antiche che si danno appuntamento a Imola anche il quarto sabato di maggio. In esposizione e in vendita oggettistica antica, rigatteria, antiquariato, libri usati, fumetti, stampe, oggetti da collezione, hobbistica di cose antiche, strumenti musicali, mobili e materiale vario.

Info: www.visitareimola.it

 

 

Joan Miró

Arriva a Bologna, nelle sale di Palazzo Albergati, Joan Miró, il maestro del surrealismo. Il pittore, scultore e ceramista, uno dei più importanti artisti spagnoli ammirato in tutto il mondo, è raccontato attraverso oltre 130 opere tra oli, disegni e sculture nella mostra Miró! Sogno e colore, per tutto il mese di maggio e oltre, fino a settembre.

Info: www.palazzoalbergati.com

 

 

Come arrivare a San Lazzaro di Savena

Da Bologna imboccare la statale 9. In autostrada da Bologna dall’A14 uscire a San Lazzaro di Savena; da Milano e da Firenze dall’A1 uscire a Borgo Panigale; da Padova dall’A13 uscire ad Arcoveggio.