Le otto contrade del Palio rendono omaggio al duca
La tradizione rivive al Cortile del Castello

Nella cornice del Castello Estense di Ferrara le otto contrade rendono omaggio al Duca portando in dono prodotti e oggetti di artigianato, rappresentando giochi e coreografie della grande epoca estense. Dame e cavalieri, sbandieratori e musici, danzatrici, giullari e mangiafuoco si riuniscono per una intensa cerimonia che regala l’emozione di un tuffo nella storia della città di Ferrara e degli Estensi. Come da consuetudine, ogni contrada propone al Duca uno spettacolo originale, con il quale racconta un aspetto o un aneddoto particolare della vita e della cultura del ducato d’Este in epoca rinascimentale. Questi speciali appuntamenti scandiscono le settimane d’attesa per le Corse del Palio di Ferrara, in programma per l’ultima domenica di maggio. Si tratta dunque un’occasione unica per entrare in contatto con la vera essenza della tradizione, fatta di arte, teatro, spettacolo e ricerca storica. Prossimi appuntamenti il 18 marzo a Borgo San Giorgio, il 25 a Rione Santa Maria in Vado. Info: www.paliodiferrara.it


Ritratto di Lucrezia Borgia

Un vero e proprio spettacolo teatrale, una rappresentazione che si svolge attraverso le suggestive sale del Castello Estense di Ferrara, in compagnia degli attori di teatrOrtaet, per rivivere antiche atmosfere. “Ritratto di Lucrezia Borgia. Chiaroscuri del mito ferrarese” è un invito alle visite animate in compagnia della misteriosa duchessa. Il 31 marzo alle ore 15.30 (consigliata la prenotazione). Info: www.castelloestense.it


Tempo di jazz al Torrione San Giovanni

Appuntamenti musicali di grande rilievo con Ferrara in Jazz. Anche nel mese di marzo proseguono gli eventi (14 in tutto) in uno dei più rinomati jazz club europei. Dal 1999 il Jazz Club, opera nella prestigiosa sede del Torrione San Giovanni, bastione rinascimentale parte del complesso della cinta muraria della città, all’interno del quale i soci possono fruire di circa settanta concerti annuali. Info: www.jazzclubferrara.com


Lasciati ispirare dai venerdì dell’universo 

L’intenzione degli organizzatori è di avvicinare giovani (e non solo) alla fisica, all’astronomia e alle scienze in generale con la speranza che non sia solo una curiosità momentanea, ma diventi un’occasione di spunto per gli studi professionali o amatoriali. Il 9 marzo si parla di mondi oceanici nel sistema solare, il 23 di materiali bioispirati. Alla Sala Estense (Piazza Municipale) di Ferrara. Info: www.fe.infn.it/venerdi


Sul battello

Escursione fluviale con partenza da Ferrara alla scoperta della natura del Po di Primaro, antico alveo principale del fiume. Grazie alle dimensioni e al pescaggio ridotto del battello è possibile gustare l’ambiente fluviale all’aria aperta, a stretto contatto con la natura. Tutti i sabati dal 17 marzo. Info: www.fiumana.org


Donne ribelli

Uno sguardo sul Rinascimento al femminile al Museo di Casa Romei. L’esposizione delle preziose miniature ricreate da Agnieszka Kossowska, per la prima volta a Ferrara e ammirabili a marzo, crea lo spunto per ricordare Renata di Francia e con lei Giulia Gonzaga e le altre donne ribelli del Rinascimento. Info: www.polomusealeemiliaromagna.beniculturali.it


Riuso ad Argenta

Decine e decine di espositori animano il centro cittadino e le vie di Argenta con oggetti che rievocano mestieri passati e legati al tempo libero, giocattoli per bambini, libri e cartoline e tanto altro. I negozi del centro restano aperti ed è allestito uno stand gastronomico. Domenica 18 marzo. Info: www.comune.argenta.fe.it


Tè letterari a San Benedetto

Incontri e conferenze su temi culturali, di letteratura, di arte, di pensiero, di religione, di spiritualità cristiana, trattati da relatori competenti, sempre in un clima di amicizia e familiarità. I tè letterari di San Benedetto proseguono lunedì 12 marzo 2018 al Teatro San Benedetto di Ferrara. Info: www.cinemasanbenedetto.it


Come arrivare ad Argenta

Provenendo da Ferrara (autostrada A13) si esce a Ferrara Sud e si imbocca la SS 16 in direzione Ravenna. Da Bologna (tangenziale) uscita 11 per Castenaso-Ravenna, poi deviazione per Budrio-Molinella.


La fine dell’Ottocento da Previati a Boccioni
Appuntamento al Palazzo dei Diamanti

Il racconto dei profondi cambiamenti di fine Ottocento: l’eco della rivoluzione darwiniana e delle nuove scienze dell’anima, l’introspezione psicologica e le dinamiche dei sentimenti, nelle opere dei più originali interpreti della scena artistica italiana tra divisionismo, simbolismo e futurismo, come Giovanni Segantini, Gaetano Previati, Giuseppe Pellizza da Volpedo, Angelo Morbelli, Medardo Rosso, Giacomo Balla, Giorgio de Chirico, Umberto Boccioni e Carlo Carrà. Un itinerario tematico al Palazzo dei Diamanti di Ferrara attraverso gli stati d’animo a cui gli artisti italiani ed europei hanno dato forma visiva, traendo ispirazione dall’immaginario scientifico e da una cultura di misticismo ed esoterismo: dalla melanconia all’abbandono nella rêverie, dall’abisso della paura alla liberazione degli istinti sessuali, fino al rapimento dell’amore e alla sublimazione nei sentimenti di pace e armonia. L’epilogo dell’esposizione è attorno al capolavoro Stati d’animo di Boccioni. Dal 3 marzo. Info: www.palazzodiamanti.it


Comacchio a Teatro

Presso la sala polivalente di Palazzo Bellini prosegue la rassegna Comacchio a Teatro organizzata in collaborazione con Teatro dell’Aglio e con la direzione artistica di Massimiliano Venturi. L’edizione 2018 si inserisce in continuità con il percorso di crescita della proposta culturale, senza trascurare la produzione locale, partendo dalla drammaturgia contemporanea e passando per il teatro comico brillante, il musicale e il teatro dialettale. Doppio appuntamento (il 2 e il 16) nel mese di marzo. Info: www.comune.comacchio.fe.it


Un punto fermo da ben tre decadi

La Fiera di cose d’altri tempi è una manifestazione che da circa trenta anni si ripete mensilmente e che richiama l’attenzione di molti collezionisti e appassionati non solo di Ferrara, ma di tutta Italia. Tra gli oggetti d’epoca e di collezione gli espositori propongono: mobili, stampe, quadri, libri, riviste, fumetti, dischi in vinile. A Piazza Trento Trieste nel primo fine settimana di marzo. Info: www.comune.fe.it


Storie e racconti tra le due guerre

Si conclude martedì 6 marzo il ciclo di conferenze al Museo del Risorgimento e della Resistenza in collaborazione con l’Istituto Gramsci e l’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara: “Ferrara tra le due guerre: storie e racconti”. Appuntamento alle ore 21 con Micaela Rinaldi dal titolo “Bassani e Ferrara: tra realtà storica e finzione romanzesca”. Info: www.ferraraterraeacqua.it


Giacobazzi 

L’attore comico Giuseppe Giacobazzi torna il 18 marzo al Teatro Comunale di Ferrara con il suo nuovo spettacolo “Io ci sarò”. Una riflessione sul tempo presente e quello futuro, nella quale Giacobazzi ragiona su se stesso, sulla vita, il lavoro, sul futuro, sulla carriera con un dialogo-monologo. Info: www.teatrocomunaleferrara.it


Darwin Day 2018

Il tema conduttore di quest’anno al Museo di Storia Naturale di Ferrara è la nostra storia, dalle origini al presente dell’umanità, sintetizzato dal titolo: Humus, Homo, Humanitas. Il ciclo di conferenze del Darwin Day 2018 approfondisce questi affascinanti temi. Ogni giovedì dal primo al 22 marzo. Info: www.storianaturale.comune.fe.it


Apprendisti scienziati

Per esplorare tra collezioni zoologiche, geopaleontologiche, mineralogiche e armeggiare con microscopi e lenti alla scoperta di misteri e magie del mondo e del patrimonio naturalistico del Museo. Per diventare insomma apprendisti scienziati. Al Museo di Storia Naturale di Ferrara il 24 e il 25 marzo. Info: www.comune.fe.it/storianaturale


Come arrivare a Comacchio

Da Ferrara prendere il raccordo RA8 in direzione di Porto Garibaldi fino a Comacchio. Dal casello di Bologna Arcoveggio seguire direzione Padova, prendere l’A13, seguire Ferrara Sud fino a Comacchio.