Al via “Floravilla”: Un vero incanto di fiori e piante

Nel parco di Villa Braghieri

Floravilla è la mostra mercato dedicata a fiori e piante da giardino organizzata nel parco di Villa Braghieri a Castel San Giovanni. Protagonisti sono fiori e piante ornamentali, da frutto, aromatiche e orticole, rare e insolite. Trovano inoltre spazio produzioni artigianali e alimentari di qualità. Il pubblico può acquistare in prima persona, partecipare a incontri condotti da esperti del settore e ricevere consulenza sulle malattie delle proprie piante. Per i bambini, aree speciali con laboratori e giochi sui temi del verde. Floravilla si snoda nel parco di un gioiello del 700, Villa Braghieri, eccezionalmente aperta per le visite guidate. Nello spazio della mostra allestite aree ristoro per pranzi e aperitivi.
La rassegna, promossa dal Comune di Castel San Giovanni e organizzata con la collaborazione dell’Associazione DeA – Donne e Arte, è in programma sabato 19 e domenica 20 maggio. Il sodalizio nasce a Piacenza dall’idea di cinque socie fondatrici con storie professionali diverse, ma accomunate dall’amore per il bello, per l’arte, per il territorio e per tutto ciò che aiuta alla crescita. Tra gli obiettivi dell’associazione c’è la promozione della diffusione della cultura attraverso eventi di qualità e con format inconsueti che uniscano, con pari dignità, linguaggi e talenti diversi. In primo piano anche l’impegno nel coinvolgimento dei giovani e nella valorizzazione di luoghi e spazi d’arte della città e della provincia piacentina. Il progetto nasce dall’esperienza delle socie in settori diversi: arte, formazione, spettacolo, comunicazione, pubblica amministrazione.
Info: www.floravilla.it

EXTRA

Aree ristoro per pranzi e aperitivi in completo relax in più, attività per bimbi.


DANZA

Cenerentola al Teatro Regio

Compagnie di prestigio, maestri della coreografia classica e contemporanea, artisti di fama internazionale alla nuova stagione al Teatro Regio di Parma. Tra l’altro giovedì 24 e venerdì 25 maggio (per le scuole) il Balletto di Milano mette in scena Cenerentola con le musiche di Gioachino Rossini.
Info: www.teatroregioparma.org


MUSICA DA CAMERA

Sala dei Teatini: allegro con brio

La rassegna di musica cameristica alla Sala dei Teatini di Piacenza, in collaborazione con il Conservatorio Nicolini, accoglie numerosi e rinomati ospiti della scena italiana.
Prossimo appuntamento in calendario domenica 13 maggio con Debussy a quattro mani a cura di Paola Del Giudice e Maria Grazia Petrali.
Info: www.teatripiacenza.it


TRAVERSETOLO

Pasini: luci e colori di terre lontane

Quando la prima traduzione delle Mille e una Notte si diffonde in Europa nasce una nuova corrente di gusto che diventa presto una vera moda per tutto ciò che arriva da Turchia, Persia ed Egitto e che vede in Alberto Pasini, pittore e viaggiatore, uno degli interpreti più raffinati.
La sua è una grande storia di dipinti come diari di viaggio, orizzonti in cui lo spettatore può abbandonarsi. In mostra alla Fondazione Magnani Rocca di Mamiano di Traversetolo viene presentata la serie completa dei quaranta disegni realizzati in Persia; la serie delle dodici incisioni pubblicate su l’Illustration, Journal Universel e accompagnate dagli articoli di Barbier de Meynard e Paulin; i grandi dipinti, esempi di opere di grandi dimensioni realizzate dall’artista. Una seconda sezione è dedicata alle opere realizzate a Istanbul, una terza è dedicata alle scene raffiguranti usi e costumi dell’Oriente.
Info: www.magnanirocca.it


IL PERCORSO

La bella salita alla Cupola del Pordenone

Anche nel mese di maggio 2018 è possibile salire alla Cupola affrescata dal Pordenone nella Basilica di Santa Maria di Campagna a Piacenza. Un evento unico per osservare da vicino gli affreschi dell’artista in tutta la loro bellezza. Giovanni Antonio de’ Sacchis affrescò la cupola dopo che aveva terminato il ciclo dedicato alla Passione di Cristo nella cattedrale di Cremona.
Nella cupola è percorribile una galleria circolare, aperta sull’esterno della città, il cui panorama è così leggibile a 360 gradi. Il percorso è stato restaurato secondo le indicazioni della Sovrintendenza e ben equipaggiato con un assito-piazzola. In contemporanea sono aperte a Palazzo Galli due mostre Genovesimo a Piacenza e I nuovi Ghittoni e prende vita un programma di manifestazioni collaterali che interessano anche le città di Cortemaggiore e Monticelli d’Ongina in provincia di Piacenza e il Duomo di Cremona.
Info: www.salitaalpordenone.it