Cervia capitale europea del verde Maggio in fiore

La prima edizione si tenne nel ‘72

“Cervia ti porta verso l’acqua del mare con i suoi innumerevoli giardini che hanno pensieri anche di paesi e città lontani”, così il poeta Tonino Guerra, recentemente scomparso, ha sintetizzato il significato della manifestazione. Cervia Città Giardino è nata nel 1972 con il nome Maggio in Fiore, facendo leva su un tema innovativo: salvaguardare il verde e la natura. Arrivata alla 46esima edizione è considerata tra le più importanti manifestazioni dedicate all’architettura del verde. Ogni anno artisti, tecnici e architetti del verde in rappresentanza di oltre 60 città ed enti (italiani e stranieri) si danno appuntamento nella cittadina romagnola per sperimentare tecniche uniche e innovazioni floreali, creando un’occasione di confronto e interscambio di creatività, modalità di intervento, metodi e novità nella gestione del verde pubblico e privato. Il tema di quest’anno è “Lo sport fra natura e ambiente”. L’apertura ufficiale dei giardini è arricchito da una mostra mercato il 26 e 27 maggio, dedicata agli appassionati di giardinaggio e di erboristeria. Il mercato, aperto dal mattino fino alle ore 23, propone piante, fiori, prodotti naturali, vasi e arredo per esterni. All’interno dell’evento ha luogo anche una estemporanea d’arte, con i fiori dipinti sul momento in Piazza Garibaldi dai pittori dell’associazione Cervia Incontra l’Arte. A chiudere il programma delle iniziative, dal 26 maggio al 30 settembre, mostra di allestimenti floreali realizzati durante il mese di maggio dalle oltre 60 città, distribuiti in vari punti di Cervia, Milano Marittima, Pinarella e Tagliata.
Info: www.cerviacittagiardino.it

RECORD

La mostra floreale a cielo aperto più grande di tutta l’Europa: da non perdere!


CIBO DA STRADA

Street Festival da assaporare

La moda sempre più amata dello street food è pronta a coinvolgere Ravenna fino al primo maggio con il Ravenna Street Festival. I Giardini Pubblici si trasformano in una cucina a cielo aperto all’insegna del cibo da strada di qualità e della musica. 25 food truck sono pronti a prendere il pubblico per la gola.
Info: www.streetfestival.eu


DI SAGRA IN SAGRA

Stand e mostre al gusto di pinolo

Nella cornice verde della Pineta di Classe si rinnova l’appuntamento con l’annuale Sagra del pinolo. Stand gastronomici e specialità al sapore di pinolo celebrano questo prodotto fino al primo maggio e insieme a mostre, mercatini ed esibizioni di tiro con l’arco.
Al Parco 1° Maggio di via Fosso Ghiaia.
Info: www.comune.ravenna.it


I CONCERTI

Torna la buona musica jazz

Giunto alla 45esima edizione, il Ravenna Jazz 2018 va di nuovo in scena dal 4 al 13 maggio riproponendo il formato extra-large usato nelle edizioni precedenti. Ben 10 giorni fitti di appuntamenti, con concerti serali al Teatro Alighieri, proposte innovative e di grande appeal distribuite in vari club e concerti pomeridiani Aperitifs in più locali del centro, per un totale coinvolgimento della città. L’evento rientra nel programma di Crossroads, il festival itinerante della regione Emilia-Romagna. Oltre alle presenze di Fresu con Pazzi di Jazz e Bosso con l’omaggio orchestrale a Gillespie, il Teatro Alighieri ospita tra l’altro altri due concerti di notevole caratura: il 10 maggio i Manhattan Transfer, campioni incontrastati del jazz vocale, il 13 un piano solo di un artista di culto come Chick Corea. L’estensione del programma di Crossroads rende possibile esplorare anche rotte poco battute.
Info: www.ravennajazz.org


LA RICORRENZA

Si rinnova lo Sposalizio del Mare

Di tradizione molto antica, lo Sposalizio del Mare è una delle manifestazioni più sentite dalla città. Arrivata alla 574esima edizione non perde il suo fascino, con la celebrazione dell’antico rito in mare e la sfida della pesca dell’anello dove i giovani cervesi si contendono il trofeo che promette fortuna e prosperità.
E poi gli eventi collaterali, dalla Cursa di Batell, regata storica con imbarcazioni armate al terzo, al Trofeo dell’anello, la gara di tiro con l’arco, dalle mostre agli spettacoli ai mercatini.
La vicenda a cui il rito si ispira vede protagonista Pietro Barbo, vescovo di Cervia, poi divenuto Papa Paolo II, che il giorno dell’Ascensione del 1445, di ritorno da un’ambasciata a Venezia, fu sorpreso in mare da una tempesta. La storia narra che il vescovo placò le acque, portando così in salvo nave ed equipaggio, dopo aver gettato in mare il suo anello. Il 12 e il 13 maggio.
Info: www.cerviasposaliziodelmare.it


Mille Miglia, la rievocazione passa da Milano Marittima

La leggendaria corsa è un simbolo italiano

Prende il via mercoledì 16 maggio la trentaseiesima edizione della rievocazione della Mille Miglia. Il classico percorso verso Roma e ritorno termina a Brescia il sabato con tappe a Cervia-Milano Marittima, Roma e Parma. Quattro giorni di viaggio attraverso l’Italia più bella: passaggi nelle tradizionali località della Corsa e ritorni attesi da tempo. Cervia sarà tappa della storica Mille Miglia, la leggendaria corsa automobilistica diventata un simbolo dell’eccellenza italiana nel mondo. Ricordata anche in Amarcord di Federico Fellini e nella canzone Mille Miglia di Lucio Dalla, l’evento coniuga sport, eleganza, tradizione, innovazione e bellezze paesaggistiche del nostro Paese.
A esclusione di alcuni aggiornamenti attinenti alla sicurezza in gara, nessun cambiamento riguarda il regolamento di gara, immutato nella parte sportiva, compresi i coefficienti. Possono essere iscritte le vetture di cui almeno una sia stata presente alla Mille Miglia di velocità (1927-1957) in uno dei modelli presenti nell’elenco delle vetture candidabili. Sono 440 le auto ammesse alla corsa: per essere selezionate le vetture hanno dovuto esibire almeno uno tra i documenti Fiche Aci-Csai (Commissione sportiva automobilistica italiana), Htp Fia (Historic technical passport rilasciato dalla Fédération internationale de l’automobile) o Id Fiva (Identity card della Fédération internationale des véhicules anciens). Le automobili iscritte sono state selezionate da una commissione, composta da esperti incaricati da Mille Miglia e da commissari tecnici internazionali della Fiva Technical Commission.
Info: www.1000miglia.it


TOUR DI ASSAGI E DEGUSTAZIONI NEL CENTRO STORICO

Wine Night: fino all’ultimo calice

Sabato 26 maggio le enoteche e i bar del centro storico di Ravenna si animano per un nuovo itinerario del gusto: Ravenna Wine Night, la notte bianca del vino. Per tutta la serata, a partire dalle 17.30, molti locali del centro storico propongono i prodotti del territorio, preparando assaggi, taglieri e tapas, in abbinamento con una selezione di vini romagnoli. Anteprima di Giovinbacco, l’evento ne segue le stesse modalità: scelto il locale, si può acquistare la prima degustazione, ricevendo un calice con il marsupio. Grazie a una mappa data in dotazione o presente online, è possibile proseguire con facilità il tour di assaggi in altri locali.
Info: www.madraravenna.it


LA VISITA GUIDATA

Marionette: un’arte molto antica

Con l’arrivo della primavera il museo della Casa delle marionette di Ravenna apre le sue porte a grandi e piccini con una serie di visite guidate per scoprire tutti i segreti delle sue prestigiose collezioni e del Teatro di Figura. La Casa ospita la Collezione Monticelli, di proprietà della famiglia Monticelli. Si tratta di una raccolta di marionette, burattini, scenografie, copioni manoscritti e altro materiale cartaceo di spettacolo che da cinque generazioni viene tramandato e arricchito di padre in figlio. La collezione ha la particolarità di essere composta da pezzi vivi, non assemblati dalle mani di un collezionista, ma creati appositamente per gli spettacoli. In particolare raccoglie materiali teatrali dell’Ottocento. Si contano una cinquantina di marionette, un centinaio di burattini, circa duecento scenografie, oltre cento copioni manoscritti e molto materiale cartacei di tournée.
Info: www.lacasadellemarionette.com


L’EVENTO

In omaggio al maestro Luigi Legnani

Il festival di chitarra classica di Cervia giunge quest’anno alla sua 22esima edizione. Sul palcoscenico si alternano ospiti di grande fama provenienti da tutto il mondo: una vetrina di giovani talenti e chitarristi di fama mondiale. Il festival è dedicato al maestro Luigi Rinaldo Legnani, nato a Ferrara nel 1790, vissuto a Ravenna, che ha tenuto il suo ultimo concerto proprio a Cervia il 16 giugno del 1850. Viene considerato dagli esperti il Paganini della chitarra. La manifestazione cervese è l’unica al mondo dedicata al grande virtuoso chitarrista-compositore dell’800. Ha ormai conseguito una notorietà in campo musicale nazionale e internazionale, confermandosi come un appuntamento fondamentale all’interno della programmazione musicale locale, che consente alla città di mantenere una posizione di prestigio turistico-culturale nella riviera romagnola.
Le date? 5, 26 e 27 maggio.
Info: www.legnanifestival.it