Una serie di eventi sul benessere nella Bassa

All’insegna dalla naturalezza e del buon vivere

Sotto il segno del benessere e dei sani stili di vita. Fino all’11 giugno nei comuni della Bassa Romagna è in programma una serie di eventi per condividere con gli amici e la famiglia le emozioni di un piccolo viaggio in un cuore verde. Biciclettate lungo gli argini dei fiumi e nel paesaggio della centuriazione, wellness week, nordic walking, itinerari notturni nelle oasi sono alcune delle proposte per entrare in punta di piedi in questi territori. Naturalmente in Bassa Romagna è un viaggio da fare lentamente percorrendo in compagnia le stradine di campagna, addentrandosi nelle zone umide e osservando i segni lasciati dal tempo e dagli uomini. Indispensabile il contributo di tutti per preservare il paesaggio e difendere l’ambiente. Tra le tante occasioni, visite guidate notturne al Podere Pantaleone di Bagnacavallo (3 e 10 giugno) alla scoperta di suoni, luci, odori tra lucciole, assioli, gufi e pipistrelli. L’itinerario inizia con una degustazione dei vini e dei dolci del territorio.

Info: www.labassaromagna.it

 

Racconti, poesia e musica a Lugo

Il Caffè Letterario di Lugo continua a giugno con la rassegna di primavera in compagnia degli autori. Il calendario dà spazio a un ciclo di incontri conviviali dedicati alla poesia e alla musica, in cui le opere di grandi compositori, eseguite da allievi e maestri del Conservatorio G. B. Martini di Bologna si alternano ai versi di grandi poeti. Sono quattro gli appuntamenti in calendario a giugno

Info: www.caffeletterariolugo.blogspot.it

 

Dèco. Il gusto di un’epoca a Faenza

LA CERAMICA è la protagonista della mostra “Déco. Il gusto di un’epoca” al Mic di Faenza per tutto il mese di giugno. Per ogni autore viene fornito un excursus anche attraverso altre forme d’arte utilizzate dai singoli artisti, come i manifesti, i vetri e i metalli di Guerrini, accanto alle xilografie di Nonni o agli arredi di Berdondini e di Golfieri. E non mancano raffronti internazionali e locali. Fino al 1° ottobre.

Info: www.micfaenza.org

 

Il Festival

Continua a giugno la 28esima edizione del Ravenna Festival dal titolo “Il rumore del tempo”, dedicata quest’anno al rapporto tra intellettuale e potere e ispirata alla Rivoluzione Russa del 1917. Fino all’11 luglio la città, i suoi comuni e altri territori extra provincia si animano con eventi legati alla danza, alla cultura, alla musica e all’arte.

Info: www.ravennafestival. Org

 

Musica e spirito

La nuova edizione della rassegna musicale Musica e Spirito alla Basilica di San Francesco di Ravenna coinvolge anche quest’anno gli ascoltatori nella riscoperta della spiritualità e della bellezza del periodo Barocco. Le esecuzioni sono intervallate da brevi riflessioni spirituali. Prossimo appuntamento il 18 giugno.

Info: www.facebook.com/pg/CappellaMusicaleSFrancescoRavenna

 

 

 

 

 

Alla Grotta di Re Tiberio

Visita guidata alla grotta più nota e celebrata del Parco della Vena del Gesso Romagnola, quella del Re Tiberio, per le tante testimonianze archeologiche. La grotta, lunga oltre 4km, è facilmente percorribile da tutti fino alla Sala Gotica. Anche nel mese di giugno può essere esplorata come una sorta di viaggio in un mondo parallelo.

Info: www.terredifaenza.it

 

COME ARRIVARE A FAENZA

Per Faenza, da Bologna o Rimini dalla statale 9 “Emilia” o dall’autostrada A14 uscita casello di Faenza. Da Firenze o Ravenna statale 302. In treno da Bologna linea Milano-Lecce, da Ravenna linea Ravenna-Faenza.

 

La Crudeltà nell’Arte

Fino al 4 giugno alla Galleria FaroArte di Marina di Ravenna è visitabile la mostra “Hermann Nitsch. La crudeltà nell’arte”. La retrospettiva, che ricorre nel decimo anno dalla visita di Nitsch proprio a Marina di Ravenna, è stata curata in collaborazione con la Fondazione Ni tsch di Vienna e la famiglia Nitsch. Info: www.turismo.ra.it

 

Live sulla spiaggia

Dal 5 all’8 giugno torna sulla spiaggia dell’Hana-Bi di Marina di Ravenna il Beaches Brew Festival: quattro giorni di musica internazionale che vedono alternarsi grandi artisti sul palco di uno dei principali festival musicali europei. Qualche nome? King Gizzard & The Lizard Wizard, Thee Oh Sees, Shellac, Weyes Blood, Kaitlyn Aurelia Smith.

Info: www.beachesbrew.com

 

Gufi, lucciole e pipistrelli la natura vive di notte

Escursioni alla scoperta della fauna

Alla scoperta della fauna notturna della riserva naturale del Podere Pantaleone di Bagnacavallo, tra gufi, lucciole e pipistrelli. La passeggiata notturna permette di avvicinarsi in modo inconsueto agli aspetti del mondo vivente notturno e aumentare la propria sensibilità stimolando il senso dell’udito, dell’olfatto e del tatto. L’itinerario si snoda lungo i sentieri del Podere, a un paio di chilometri dal centro città, direzione Pieve, immersi nella completa oscurità per ascoltare i canti degli uccelli notturni, osservare alcuni animali attivi e avvistabili esclusivamente di notte, come i gufi, gli assioli, le lucciole e i pipistrelli, e apprezzare le fioriture notturne di alcune piante. L’escursione comprende un piccolo rinfresco a base di vini tipici locali e dolciumi. La prossima data da segnare sul calendario è sabato 10 giugno. La durata è di circa due ore e ai partecipanti è consigliato munirsi di torcia elettrica, indossare abiti scuri, pantaloni lunghi e scarpe comode.

Info: www.primaveraslow.it

 

Tamo: tutta l’avventura del mosaico

Nella sorprendente cornice del Complesso di San Nicolò di Ravenna è ospitata “Tamo. Tutta l’avventura del mosaico”, mostra permanente sull’arte musiva. Anche a giugno un affascinante percorso museale accompagna il visitatore tra reperti eccellenti del patrimonio di Ravenna e del suo territorio, in parte inediti, d’epoca antica, tardoantica e medievale, fino alle produzioni moderne e contemporanee. Tutti i giorni.

Info: www.tamoravenna.it

 

 

Un’esperienza emozionante

L’emozione di passeggiare circondati da sorprendenti farfalle colorate da cui farsi sfiorare. Succede a Milano Marittima con la Casa delle Farfalle & Co. Si tratta di un parco educativo, originale e innovativo, con una serra tropicale di oltre 500 metri quadrati dove, anche nel mese di giugno, camminare circondati dal volo di centinaia di farfalle tropicali dai colori più spettacolari e variopinti.

Info: www.atlantide.net

 

Alla scoperta dell’Antico Porto di Classe

In coincidenza con la riapertura diurna dell’Antico Porto di Classe, il Parco Archeologico propone un ricco calendario di visite guidate durante i fine settimana di giugno. Nel lungo weekend tra venerdì 2 e domenica 4, appuntamento dalle 11 alle 16. L’Antico Porto di Classe è stato fondato dall’imperatore romano Augusto con cui è diventato fiorente.

Info: www.parcoarcheologicodiclasse.it

 

 

 

 

COME ARRIVARE A BAGNACAVALLO

Per Bagnacavallo, tra la SP San Vitale che congiunge Bologna a Ravenna e la strada provinciale Naviglio, le uscite autostradali sulla A14 sono Bagnacavallo, direzione Ravenna, e Faenza, a circa 12 km.

 

Museo all’aperto

A pochi chilometri dal centro c’è il Podere Pantaleone, museo didattico all’aperto: un’area di riequilibrio ecologico e ambientale che si estende per sei ettari e in cui l’intervento dell’uomo è limitato. Acquistato dal Comune di Bagnacavallo, è visitabile a giugno di domenica e nei festivi dalle 14.30 alle 18.30. Negli altri giorni su appuntamento.

Info: www.comune.bagnacavallo.ra.it

 

Lelli e Masotti

Lo scatto fotografico fissa l’istante di una performance congelando il gesto in un’immagine che ne raccoglie tutta la forza. Lelli e Masotti hanno da sempre rivolto un occhio attento alla performance musicale con scatti di grande intensità. Attraverso alcuni di essi si snoda questo personale ed evocativo percorso in bianco e nero al Mar di Ravenna. Fino all’11 luglio.

Info: www.mar.ra.it

 

Per i runner

Un nuovo appuntamento dedicato ai runner e alle loro famiglie. Da giovedì 29 giugno a sabato 1 luglio si disputa a Ravenna la prima edizione della Ravenna Running Tour, una gara a tappe (competitive e non, di 5 o 10 chilometri, con premiazione delle singole gare) per vivere una speciale esperienza tra i monumenti e la natura del territorio di Ravenna.

Info: www. maratonadiravenna.com

 

 

 

 

Nella domus

Siamo in via D’Azeglio e qui ha visto la luce un complesso di strutture edilizie databili tra l’età romana repubblicana e il periodo bizantino. Di particolare interesse un palazzetto di cui sono stati individuati 14 ambienti e 3 cortili. Tutte le stanze dell’edificio, visitabili anche a giugno, sono pavimentate in tarsia di marmo o a mosaico. La Domus è stata insignita del Premio Bell’Italia 2004.

Info: www.domusdeitappetidipietra.it