REGGIO EMILIA

 

Anche per famiglie e bimbi L’Orlando è… illustrato

Appuntamento fino al 30 giugno in biblioteca

Così rivive il personaggio principale del poema cavalleresco di Ludovico Ariosto. La mostra Orlando furioso e… illustrato si compone di una decina di stampe dell’illustratrice romana Rita Petruccioli: sono quelle contenute nel libro per ragazzi Orlando furioso e innamorato raccontato da Idalberto Fei. A corredo è stato realizzato materiale informativo per le classi in visita. L’appuntamento è ovviamente per tutti, comprese le famiglie con bambini. Un piccolo approfondimento sull’autrice delle illustrazioni. Rita Petruccioli è nata a Roma nel 1982. Ha studiato all’Accademia di Belle Arti di Roma e all’ENSAD di Parigi e ha esposto in Italia, Francia, Germania e Corea. Come illustratrice il suo lavoro trova applicazione in libri, magazine, textile design e advertising. Ha collaborato con: numerose case editrici. Attualmente sta lavorando al suo primo graphic novel per Bao. La mostra Orlando furioso e… illustrato sarà visitabile fino al 30 giugno alla Biblioteca Panizzi di Reggio Emilia.

Info: panizzi.comune.re.it

 

Torna il Premio: è l’XI edizione

Alla sua XI edizione, il concorso internazionale per quartetto d’archi Premio Paolo Borciani si svolge ogni tre anni al Teatro Municipale Valli di Reggio Emilia. Il programma prevede sempre un quartetto inedito, commissionato ogni volta a un diverso compositore contemporaneo scelto tra i più famosi al mondo. I nuovi pezzi vengono eseguiti dai concorrenti in prima mondiale durante il concorso. Dal 4 al 10 giugno con esibizione finale l’11 giugno.

Info: www.iteatri.re.it

 

Lo scavo in piazza: continua l’iniziativa

LA MOSTRA archeologica mette in esposizione anche nel mese di giugno preziosissimi reperti di epoca romana e medievale emersi nel corso dei diversi interventi di restauro e riqualificazione di spazi pubblici a Reggio Emilia (piazza della Vittoria) ed edifici privati di grande pregio: Palazzo Busetti, Palazzo del Carbone, via Guido Riccio da Fogliano, via Filippo Re. L’iniziativa proseguirà anche nell’estate e fino al 3 settembre.

Info: turismo.comune.re.it

 

 

 

Fiera di San Quirino

Arte, mostre, spettacoli, sport, mercato con bancarelle ed esposizione di prodotti gastronomici tipici e artigianali per la Fiera di San Quirino a Correggio. Nel centro storico, il 3 e il 4 giugno.

Info: www.comune.correggio.re.it

 

Alla Rocca

La Rocca Estense di San Martino in Rio, dopo essere stata distrutta da Federico Barbarossa nel 1167, fu ricostruita con poderose torri. Oggetto di nuovo e accurato restauro ospita la Biblioteca Comunale e il Museo dell’Agricoltura e del Mondo Rurale. Nei giorni feriali è visitabile su prenotazione.

Info: www.comune.sanmartinoinrio.re.it

 

Eventi a Brescello

Anche il piccolo paese famoso nel mondo per Don Camillo e Peppone è pronto ad offrire diversi eventi pre cittadini e visitatori. Sabato 10 e domenica 11 giugno, ad esempio, è previsto il Motoraduno organizzato dal MotoClub “Peppone & Don Camillo”. Domenica 18, pranzo con la Tortellata di San Giovanni. Per tutti i buongustai.

Info: www.comune.brescello.re.it

 

COME ARRIVARE A CORREGGIO

Per raggiungere Correggio, percorrendo l’autostrada A22 Modena-Brennero, uscire al casello di Carpi e da lì in poi seguire le indicazioni per Correggio (percorrendo quindi la S.S. 468 verso Sud)

 

Foto a Reggio

Trenta mostre, cinque produzioni originali, dieci sedi espositive in città e quattro partner in regione, incontri, spettacoli, laboratori e gli oltre 200 appuntamenti del circuito Off. Questa è Fotografia Europea 2017 a Reggio Emilia (tutte le mostre sono visitabili fino al 9 luglio), una riflessione sul ruolo delle immagini nel presente e nel futuro.

Info: www. fotografiaeuropea.it

 

Birdwatching

Tutti i fine settimana del mese di giugno è tempo di visite all’Oasi di Marmirolo. Non solo, ma fino al 2 luglio c’è anche una mostra speciale in cui 24 fotografi raccontano la loro esperienza in natura.

Info: www.wwf.it/oasi/emilia_romagna/marmirolo/

 

 

 

 

 

Note d’organo nelle chiese Suoni e voci della città

Prossimo concerto il 9 giugno a Rubiera

Prosegue la valorizzazione dei luoghi e dei preziosi strumenti musicali conservati nelle chiese del centro storico della città e in alcune importanti chiese della provincia con i concerti d’organo Soli Deo Gloria. Venerdì 9 giugno – a Rubiera all’Oratorio della Santissima Annunziata – è il turno di Six Strings in Love: la musica romantica per chitarra omaggia Bach, con Elisa Lubrano all’organo e Giacomo Bigoni alla chitarra. Il giorno dopo alla Biblioteca Panizzi di Reggio Emilia, è in programma El Viage de Hierusalem di Francisco Guerrero, la cronaca avventurosa di un musicista in viaggio da Siviglia alla Terra Santa. Si tratta di una conferenza divulgativa a cura di Carlo Baja Guarienti e Silvia Perucchetti con Giacomo Cremaschi come voce recitante. Organizzatori del ciclo di concerti sono il Comune di Reggio Emilia, la Diocesi di Reggio Emilia-Guastalla, l’Istituto Superiore di Studi Musicali di Reggio Emilia e Castenovo né Monti, Reggio Iniziative Culturali e la Capella Regiensis. Un evento da non perdere.

Info: www.comune.rubiera.re.it

 

Il Castello a Montecchio

Fino a domenica 25 giugno compresa è di nuovo visitabile il bel Castello medievale di Montecchio Emilia anche la domenica e nei giorni festivi dalle ore 15 alle 19 oltre che, come di consueto, dal lunedì al sabato. Il Castello affonda le sue origini storiche nell’undicesimo secolo e la sua posizione strategica gli ha attribuito un importante ruolo di avvistamento nel sistema difensivo elaborato dai Canossa. Sarà inoltre possibile, per i visitatori, usufruire del servizio di visita guidata a orari prestabiliti (partenze alle ore 15.00, 16.30, e 18.00).

Info: www.comune.montecchio-emilia.re.it

 

Ogni terza domenica del mese

I PORTICI e le piazze, tra cui l’elegante piazzetta del centro storico di Scandiano, si popolano di bancarelle in occasione del mercatino su oggettistica, mobili, dipinti d’altri tempi. In programma nella terza domenica del mese di giugno. La visita all’evento è anche l’occasione per scoprire uno dei luoghi di maggiore interesse artistico del territorio di Scandiano, la Rocca dei Boiardo risalente al XII secolo.

Info: www.comune.scandiano.re.it

 

 

 

Antiquariato a Rio Saliceto

Antiquariato e oggettistica rivivono nel mercatino del passato di Rio Saliceto. L’appuntamento per appassionati e curiosi è in calendario anche per l’ultima domenica di giugno in piazza Carducci, sia al chiuso e sia all’aperto. Nel primo caso il punto di riferimento è il centro polivalente Delfino. Nel secondo il piazzale antistante.

Info: www.comune.riosaliceto.re.it

 

COME ARRIVARE A SCANDIANO

Per Scandiano, dalla A22 direzione Brennero – Modena, continuare sulla A1, uscire a Modena Nord, prendere la SS 9 in direzione Reggio Emilia, proseguire seguendo indicazioni per Scandiano.

 

Rocca dei Boiardo

Sicuramente è il monumento più importante e rappresentativo di Scandiano. La Rocca dai Boiardo, infatti, ne domina il centro storico. Risaltente al XII secolo, venne abitata dalal famiglia dei Fogliano e da quella da cui prende il nome: i Boiardo, presenti presso il palazzo dal 1423 al 1560.

Info: turismo.comune.re.it

 

Da scoprire

Con la mostra Facce dai quartieri, il Comune di Reggio propone un’esposizione per raccontare il progetto Qua_Quartiere bene comune, dedicato alla vita nei quartieri della città. Negli spazi di KM129 (piazza Prampolini 1/F) gli scatti fotografici raccontano fino all’8 luglio una storia da scoprire.

Info: www.comune.re.it

 

 

 

A tutto jazz

Ecco Correggio Jazz, nell’ambito della XVIII rassegna regionale Crossroads 2017, con la partecipazione di musicisti affermati della scena italiana e internazionale. L’elemento chiave che contraddistingue l’appuntamento in calendario fino al primo giugno è l’attenzione alle novità.

Info: www.crossroads-it.org

 

MODENA

 

Archeologi per un giorno alla Terramara di Montale

Sulle tracce di un villaggio di 3.500 anni

Tornano gli appuntamenti primaverili al Parco archeologico e Museo all’aperto della Terramara di Montale. Uno staff di archeologi guida alla scoperta delle tracce di un villaggio di 3.500 anni fa e alle ricostruzioni realizzate sulla base di scavi attenti e minuziosi. Il programma prevede che venerdì 2 giugno si diventi archeologi almeno per un giorno con il laboratorio di scavo per scoprire tutti insieme come si ricostruisce la storia. Domenica 4 giugno spazio alla dimostrazione dell’antica arte del vasaio: dall’argilla alla ceramica, dalla foggiatura e alla cottura di vasi delle terramare. E per i bambini dai 3 ai 13 anni laboratorio per sperimentare la modellazione dell’argilla. Domenica 11 giugno la dimostrazione è sulla costruzione senza mattoni ovvero le architetture ecosostenibili delle terramare. Quali sono le tecniche e i materiali utilizzati? Anche in questo caso non manca un laboratorio per bambini, quello con rami, canne, frasche e argilla per costruire resistenti pareti.

Info: www.parcomontale.it

 

 

Arriva la mostra ufficiale sul Blasco

Vasco – la mostra ufficiale fa tappa a Modena per celebrare i quarant’anni di palco dell’artista di Zocca. L’esposizione racconta in ordine cronologico la carriera di Vasco: dagli esordi a oggi, attraversando, anno per anno, i successi discografici e le leggendarie esibizioni live. Fino a domenica 2 luglio nei 1.000 mq del Foro Boario di via Bono da Nonantola.

Info: www.vascolamostra.it

 

L’immagine in movimento nella serra

NELLE CINQUE sale dell’antica serra ducale di Palazzina dei Giardini sono allestite oltre 1.000 opere che ripercorrono l’attività artistica legata alla produzione di animazioni dell’artista Gianluigi Toccafondo, dal 1989 al 2017. Sono in mostra diverse serie di disegni, la maggior parte dei quali utilizzati per la realizzazione delle sequenze animate, ma anche cortometraggi, sigle e pubblicità. Fino al 20 agosto.

Info: www.galleriacivicadimodena.it

 

Per buongustai

Arriva a Scandiano la festa dello street food e dei prodotti tipici, del mercatino vintage, dell’intrattenimento per i più piccoli e degli artisti di strada. I primi 4 giorni di giugno andranno anche nel segno della musica con i tanti concerti e spettacoli in programma. Appuntamento al Parco della resistenza (nell’ente fiera nel caso di maltempo).

Info: www.facebook.com/ eatstreetscandiano

 

 

 

 

Torre o palazzo?

Nella Torre della Ghirlandina e alle Sale Storiche del Palazzo Comunale. Grandi e piccoli possono visitare questi luoghi storico-artistici del centro di Modena e saperne di più attraverso momenti di approfondimento, ludici e teatralizzati. La possibilità viene concessa anche nel mese di giugno e nei giorni estivi secondo il calendario di entrate.

Info: www.comune.modena.it

 

Campagna in città

Tutti al mercato del contadino e dei produttori agricoli. Frutta, verdura, formaggi, conserve, sempre di qualità, direttamente dal produttore al consumatore. Appuntamento al Parco Ferrari ogni venerdì di giugno dalle ore 14 alle 20 ma anche al Parco Novi Sad il 18 giugno dalle 8 alle 14 in concomitanza con il mercato straordinario.

Info: www.comune.modena.it

 

COME ARRIVARE A PIEVEPELAGO

Da Modena, per raggiungere Pievepelago, percorrere la SS 12 in direzione di Abetone, giunti a Lama Mocogno seguire direttamente le indicazioni per Pievepelago percorendo prima la SP 40, poi la SP 324.

 

L’infiorata

Si rinnova l’infiorata del Corpus Domini. Lungo l’antica via Tamburù a Pievepelago prendono forma tappeti floreali ispirati a motivi ornamentali e religiosi. Attese da 15 a 20 composizioni. Appuntamento il 18 giugno, dall’alba fino alle 20, ricordando che a mezzogiorno si tiene la processione e solo il sacerdote può calpestare il manto floreale.

Info: www.pievepelago.info

 

Walking tour

Un percorso per conoscere da vicino la storia di Modena e passeggiare per le vie del centro storico accompagnati da una guida locale. I fine settimana di giugno appuntamento per tutti con gli itinerari del Free Walking Tour, per camminare e conoscere la città insieme a chi ci è nato, a chi ci vive da tanto o a chi invece è arrivato da lontano. Tutti i sabati “Scopri Modena come un vero modenese”.

Info: www. freewalkingtouritalia.com

 

Le Ferrari dello spettacolo del cinema e dello sport

Presenti anche modelli di famiglie reali

Driving with the Stars è la mostra che accompagna il visitatore alla scoperta dei momenti in cui la vita di un personaggio straordinario e la speciale storia della Ferrari si sono incrociate. Al Museo Enzo Ferrari di Modena va in scena un viaggio che attraversa luoghi di potere e serate mondane, frequentate dallo star-system e dal jet set internazionale. Sempre al volante di una Ferrari. Tra le vetture in mostra c’è la prima Ferrari mai esposta a un salone dell’auto, la 166 MM, ma anche modelli appartenuti a famiglie reali per arrivare fino all’esclusiva LaFerrari Aperta, l’icona perfetta della Casa di Maranello capace di trasmettere valori come la passione, l’innovazione tecnologica e il design, che in 70 anni di storia hanno fatto in modo che una Ferrari non passasse mai inosservata. Punto di riferimento e modello di eleganza, era inevitabile che nel corso dei decenni si creasse un legame speciale con le personalità dello spettacolo e della cultura che rappresentano gli stessi valori.

Info: www.musei.ferrari.com

 

Antipolvere, personale di Arienti

ALLESTITA NELLA sala grande di Palazzo Santa Margherita, la mostra Antipolvere, personale di Stefano Arienti, copre 25 anni di attività di uno dei più noti e riconosciuti artisti italiani a livello internazionale, approfondendo in particolare l’originalità del modo di intendere la pratica del disegno e dell’approccio nei confronti di stili, tecniche e modelli. A giugno alla Galleria Civica di Modena.

Info: www.comune.modena.it

 

 

 

 

Paripampùm e le bambine magiche

A Palazzo Santa Margherita di Modena porte aperte a “Parimpampùm. Le bambine magiche nelle figurine”. La mostra approfondisce uno tra i più importanti temi narrativi del boom dell’invasione degli anime in Italia attraverso l’esposizione di album e figurine risalenti a quegli anni, come l’incantevole Creamy, Magica magica Emy, Sandy dai mille colori. Fino al 16 luglio.

Info: www.comune.modena.it

 

Torna il Festival della Fiaba: IV edizione

Conferenze, spettacoli, performance, concerti, mostre d’arte visiva, letture di poesie e narrazione di fiabe in voce semplice, oltre a workshop, tutti ideati ad hoc. Questo e tanto altro in programma per la quarta edizione del Festival della Fiaba, da giovedì 15 a domenica 25 giugno 2017 a Villa Sorra di Castelfranco Emilia, in provincia di Modena.

Info: www.festivaldellafiaba.com

 

COME ARRIVARE A CARPI

Raggiunto il casello di Modena Nord imboccare il raccordo Modena-Brennero e uscire a Carpi. Da Modena città imboccare la tangenziale in direzione Carpi e poi la statale 413 Romana, la strada per Carpi

 

Impossibile?

Essere differenti rappresenta una ricchezza: questo è il concetto a cui si ispira il Festival internazionale delle abilità differenti. L’obiettivo è di valorizzare la persona umana al di là dei propri limiti fisici o psichici. E non è un caso che il tema di quest’anno sia “Impossibile ma visibile”. Evento conclusivo il primo giugno a Carpi, a Villa Chierici alle 21, con la band Ladri di Carrozzelle.

Info: www.nazarenocoopsociale.it

 

In Piazza Grande

Alla fiera di antichità di Modena espongono antiquari ambulanti, artigiani restauratori e commercianti di antiquariato. Dove? I luoghi da segnare sulla mappa della città sono quattro: Piazza Grande, Piazzetta Torre, Corso Duomo, Piazza XX Settembre. Appuntamento il 24 e il 25 giugno. La manifestazione è organizzata dall’Associazione Mercantico.

Info: www.comune.modena. It

 

Buono ed etico

C’è un appuntamento da segnare in agenda tutte le settimane di giugno. È quello del sabato pomeriggio con Bio c’è. Si tratta del mercato contadino biosolidale in Piazza Aldo Moro a Castelfranco Emilia. Dalle 16 alle 19 è possibile scoprire l’agricoltura naturale locale e quella migrante e solidale, ma anche acquistare.

Info: www.comune.castelfrancoemilia.mo.gov.it

 

 

 

 

 

 

 

Linguaggio musicale

Unci Dunci Trinci è il progetto che promuove il linguaggio musicale associato a quello immaginifico della letteratura per l’infanzia attraverso laboratori e iniziative per bambini da 0 a 6 anni. Appuntamento martedì 6 giugno alla Biblioteca Delfini di Modena dalle 16 alle 16.45 (0-18 mesi) e dalle 17 alle 17.45 (18-36 mesi). Partecipazione gratuita.

Info: www.comune.modena.it