REGGIO EMILIA

 

A Correggio in mostra tra eclettismo e ricerca

Presso la splendida Galleria di Palazzo Principi

Prosegue nella Galleria Esposizioni del Palazzo dei Principi la mostra “Carlo Contini tra eclettismo e ricerca. Opere dalla collezione personale”, a cura di Simona Santini. Fino al 14 maggio.

La mostra si trova all’interno del palazzo costruito tra la fine del XV secolo ed il 1508 (data di ultimazione dei lavori dell’ala nord-ovest e di parte dell’ala sud). Fu dapprima residenza di Francesca di Brandeburgo, vedova del conte Borso da Correggio, e dei suoi figli Gian Francesco e Manfredo. Dopo la caduta del Principato correggesco, il Palazzo fu per oltre due secoli sede del Governatore Estense e degli uffici di governo (Provveditore Ducale, Cancelleria, Dogana, eccetera). Nel corrso del XIX secolo,  persa ogni prerogativa pubblica, il Palazzo andò incontro ad un rapido e grave degrado, finendo per essere utilizzato per usi differenti e sovente impropri. I grandi lavori di restauro hanno portato alla riapertura nel 2003 della Biblioteca Comunale “Giulio Einaudi” e nel 2004 del Museo e degli Archivi Storici.

Info: www.museoilcorreggio.org

 

 

 

Tradizionale festa con gli gnocchi

A GUASTALLA la Gnoccata è un evento culturale tra i più importanti della Bassa Padana. Trae origine da una rivolta popolare scaturita nel 1869 contro la tassa sul macinato, un’imposizione che colpì le classi contadine già duramente provate. In quel momento di grandi tensioni sociali, i mugnai del fiume Po, in antitesi al balzello statale e inneggiando alla venuta di un mitico re di Cuccagna e di Bengodi, distribuirono grandi quantità di gnocchi alla popolazione. Appuntamento domenica 21 maggio.

Info: www.comune.guastalla.re.it

 

 

Cultura ed eventi alla Fiera di Maggio

Torna la Fiera di Maggio a San Martino Rio. Il programma delle iniziative in questo 2017 è articolato in un ricco calendario della durata di una settimana e comprende anche mostre, concerti, spettacoli, sfilata di moda, fuochi d’artificio. La giornata di Fiera vera e propria ha luogo domenica 26 maggio dalle 10 alle 20, nelle vie del centro storico.

Info: www.comune.sanmartinoinrio.re.it

 

 

Un grande evento a Reggio

Trenta mostre, cinque produzioni originali, dieci sedi espositive in città e quattro partner in regione, incontri, spettacoli, laboratori e gli oltre 200 appuntamenti del circuito Off. Questa è Fotografia Europea 2017 a Reggio Emilia (opening 5-7 maggio, mostre fino al 9 luglio), una riflessione sul ruolo delle immagini nel presente e nel futuro.

Info: www.fotografiaeuropea.it

 

 

Bollani al Valli

Attesissimo concerto del pianista Stefano Bollani Teatro Municipale Valli di Reggio Emilia. L’artista presenta il 26 maggio il suo nuovo album Napoli Trip dedicato alla città partenopea. Il Teatro è situato in pieno centro storico ed è quindi l’occasione per riscoprire il patrimonio della città.

Info: www.stefanobollani.com/concerts

 

 

 

Fiera di San Cassiano

Artigianato, antiquariato, mostre e gastronomia insieme al luna park alla 414esima edizione della Fiera di San Cassiano di Novellara. Presso la Rocca dei Gonzaga e in centro storico. Fino al 7 maggio.

Info: www.comunedinovellara.gov.it

 

 

Postnaturalia

È il nuovo progetto dello scultore ceco Krištof Kintera, nato a Praga nel 1973, e consiste in una installazione in più spazi della Collezione Maramotti, come se fosse un organismo vivente.

Info: www.collezionemaramotti.org

 

 

 

 

Paola Turci al Valli

Al Teatro Valli di Reggio Emilia concerto della cantautrice Paola Turci, che presenta il suo ultimo album “Il secondo cuore” nell’ambito del suo tour in giro per l’Italia. Appuntamento il 7 luglio.

Info: www.iteatri.re.it

 

 

Come Arrivare a Correggio

Per raggiungere Correggio, percorrendo l’autostrada A22 Modena-Brennero, uscire al casello di Carpi e da lì in poi seguire le indicazioni per Correggio (percorrendo quindi la S.S. 468 verso Sud)

 

 

Ecco la città delle storie: si rinnova Reggionarra

Dal 12 al 21 maggio nel centro storico

Reggionarra torna ad animare la città nei suoi spazi pubblici e privati, noti e meno noti. Anche quest’anno, nella sua dodicesima edizione, si estende a due giornate per moltiplicare le occasioni e i linguaggi. Narratori professionisti e giovani narratori alla ricerca di nuove forme di racconto, genitori che interpretano ricerche realizzate dai bambini nelle scuole e nei nidi, danno vita a un’esperienza molto speciale. Nel centro storico di Reggio Emilia, percorsi in bicicletta e a piedi guidano alla scoperta di luoghi noti o inaspettati, che ascoltano storie, si narrano e vengono narrati e ascoltati da chi desidera. Perché anche la città è una storia e un insieme di storie, narrate dai muri, dai sassi, dalle strade, dalle porte, portoni, finestre, giardini, dai mille segni che la attraversano. Reggionarra, festa per adulti e bambini, è un’opportunità per condividere un immaginario collettivo di cittadini che vivono i luoghi con uno spirito giocoso e responsabile. Dal 12 al 21 maggio.

Info: www.reggionarra.it

 

 

Per chi ama la musica

Ecco Correggio Jazz, nell’ambito della XVIII rassegna regionale Crossroads 2017, con la partecipazione di musicisti affermati della scena italiana e internazionale. L’elemento chiave che contraddistingue l’appuntamento dal 16 maggio al primo giugno è l’attenzione alle novità di una musica che la definizione di jazz fatica sempre più a contenere. Il programma 2017 vede esibirsi una serie di musicisti giovani e meno giovani pronti a stupire il pubblico per la varietà degli stili e degli esiti.

Info: www.crossroads-it.org

 

 

Una visita al Castello di Montecchio

PER TUTTO il mese di maggio e fino a domenica 25 giugno è di nuovo visitabile il Castello medievale di Montecchio Emilia anche la domenica e nei giorni festivi dalle 15 ore 19, oltre che, come di consueto, dal lunedì al sabato. Il Castello risale all’undicesimo secolo e la sua posizione strategica gli ha attribuito un importante ruolo di avvistamento nel sistema difensivo elaborato dai Canossa.

Info: www.comune.montecchio-emilia.re.it

 

 

 

 

Ingegno e riuso a Scandiano

I portici e le piazze, tra cui l’elegante piazzetta del centro storico, si popolano di bancarelle in occasione del mercatino su oggettistica, mobili, dipinti d’altri tempi. In programma nella terza domenica del mese di maggio. La visita all’evento è anche l’occasione per scoprire uno dei luoghi di maggiore interesse artistico del territorio di Scandiano, la Rocca dei Boiardo risalente al XII secolo.

Info: www.comune.scandiano.re.it

 

 

Dal passato

Antiquariato e oggettistica rivivono nel mercatino del passato di Rio Saliceto. L’appuntamento è in calendario l’ultima domenica di maggio in piazza Carducci sia al chiuso e sia all’aperto. Nel primo caso il punto di riferimento è il centro polivalente Delfino. Nel secondo il piazzale antistante.

Info: www.comune.riosaliceto.re.it

 

 

Rocca dei Boiardo

Sicuramente è il monumento più importante e rappresentativo di Scandiano. La Rocca dai Boiardo, infatti, ne domina il centro storico. Risaltente al XII secolo, venne abitata dalla famiglia dei Fogliano e da quella da cui prende il nome: i Boiardo, presenti presso il palazzo dal 1423 al 1560.

Info: turismo.comune.re.it

 

 

 

 

500 diverse opere

Esposizione di 500 opere di 146 artisti come prima tappa del progetto Prove generali di Museo che fino al 2018 accompagna la definizione di nuovi contenuti, riallestimenti e restauro del Palazzo dei Musei della città di Reggio Emilia. Si tratta di oltre 600 metri quadrati tutti consegnati all’arte.

Info: www.musei.comune.re.it

 

 

Come arrivare a Scandiano

Per Scandiano, dalla A22 direzione Brennero – Modena, continuare sulla A1, uscire a Modena Nord, prendere la SS 9 in direzione Reggio Emilia, proseguire seguendo indicazioni per Scandiano.

 

MODENA

 

Appuntamenti al Planetario

Un mese ricco di eventi ed conferenze

Maggio è un mese di interessanti conferenze al Planetario di Modena. Fondato nel 1975 da due docenti di Fisica, Mario Umberto Lugli e Francesco Martino, che vedevano non solo lo strumento più idoneo e spettacolare per l’insegnamento dell’astronomia, ma anche il luogo in cui quelle discipline che all’astronomia sono correlate possono trovare stimolo e alimento per la didattica. Adesso è uno dei luoghi più scenografici della città.

Sono quattro gli appuntamenti: giovedì 4 maggio con Il cosmo degli antichi – Interpretazioni dell’universo da Omero all’età ellenistica con Ester Cantini; giovedì 11 maggio con la visita guidata Una sera al planetario con Pierluigi Giacobazzi; giovedì 18 maggio con Comportamento caotico del sistema solare – L’illusione di Laplace sulla stabilità del sistema solare con Giorgio Goldoni; giovedì 18 maggio con Le stelle degli altri – Miti astrali di popoli extraeuropei con Ester Cantini. Il Civico Planetario “Francesco Martino” si trova in Viale Jacopo Barozzi 31.

Info: www.planetariodimodena.it

 

 

Al Teatro Comunale Luciano Pavarotti

Per l’edizione 2017 della rassegna ModenaDanza, la Fondazione Teatro Comunale di Modena prevede un cartellone di due appuntamenti nel mese di maggio. Giovedì 11 maggio alle 21 Soirée Petipa: les Grands Ballets Classiques a cura del Ballet de l’Opéra National de Bordeaux. Pochi giorni dopo, martedì 16 maggio sempre alle 21, va in scena Cul de Sac con Kor’sia. Al Teatro Comunale Luciano Pavarotti.

Info: www.teatrocomunalemodena.it

 

 

Alla scoperta del Palazzo Ducale

IL PALAZZO Ducale di Modena, sede dell’Accademia Militare, rappresenta uno dei capolavori dell’architettura barocca del nord Italia. Voluto dal duca Francesco I d’Este, su progetto di Bartolomeo Avanzini, è stato edificato dal 1634. È possibile accedere solo con visita guidata il 6, il 13 e il 14 maggio, con prenotazione anticipata. Previste anche visite singole secondo un calendario programmato.

Info: www.visitmodena.it

 

 

 

Antiquariato a Spilamberto

Anche domenica 21 maggio nelle vie del centro storico di Spilamberto è in programma la mostra-mercato dell’antico e dell’usato. I visitatori possono trovare oggetti di antiquariato e cose usate come mobili, monete, oggetti da collezione, modellismo, pizzi e ricami. Un’occasione valida per scoprire il bel Castello di Spilamberto fondato nel 1210.

Info: www.comune.spilamberto.mo.it

 

 

Artigianato artistico di alta qualità

Artisti e artigiani di alto livello, provenienti da diverse zone d’Italia, espongono le proprie creazioni: ceramiche, burattini intagliati a mano, giocattoli di legno, gioielli e bigiotteria, lampade, mosaici, passamanerie, sculture, aquiloni, oggetti in pasta di sale. I mercatini di Borgo Sant’Eufemia e Contrada Carteria vanno in scena il 20 maggio.

Info: www.visitmodena.it

 

 

Ricordando Malala

Proiezione di Malala nella Sala Congressi di Carpi. Il 5 maggio viene ricordata la storia di chi a soli 11 anni scriveva un blog per la Bbc, raccontando la vita di una studentessa nella valle dello Swat. A 13 riceveva il Premio giovanile per la pace in Pakistan denunciando l’oscurantismo dei talebani. A 15 anni quei talebani cercavano di ucciderla.

Info: www.carpidiem.it

 

 

 

 

 

 

Per la salute

Un gruppo di professionisti della salute ha deciso di collaborare insieme al progetto “Con giusta misura. Cuciniamo per la salute”, offrendo a Modena e in modo volontario e gratuito le proprie capacità per fornire una bussola a chi intende saperne di più sul cibo. Il progetto prevede incontri teorici e pratici. I prossimi sono l’11 e il 13 maggio.

Info: www.comune.modena.it

 

 

In Bicicletta

Tutti in sella alla bicicletta per un tour sulle due ruote alla scoperta delle eccellenze dei territori di Fiorano, Formigine, Maranello e Sassuolo. L’evento è in programma domenica 14 maggio. L’itinerario è alla portata di tutti, grandi e piccoli, e coinvolge tutti e quattro i comuni, con due tappe per ciascuno. E in serata festa in Piazza Menotti.

Info: www.comune.fiorano-modenese.mo.it

 

 

Come arrivare a Fiorano Modenese

In auto: da Modena imboccare la tangenziale direzione Formigine, poi la provinciale 3 Giardini fino a Maranello, quindi seguire le indicazioni per Fiorano. In bus: dalla stazione di Modena per Fiorano.

 

 

L’evento di primavera a misura di ogni famiglia

Incontro con aziende e piccoli artigiani

Sta per iniziare il secondo fine settimana “lungo” della Fiera Campionaria di Modena. Un’evento ricchissimo di proposte e che non mancherà di stupire e in-trattenere anche  dal 29 aprile al 1° maggio. Quattro le sezioni espositive tradizionali: Casa Interni con lo spazio Artigiana Design, Casa Esterni, Enogastronomia e Mer-cato. 33.000 i metri quadrati che trecento espositori, prove-nienti da tredici diverse Regioni italiane, andranno ad animare e colorare. I visitatori – l’ingresso è gratuito per tutta la durata dell’evento  – potranno immergersi in spazi in cui tradizione e nuove proposte convivono tra piacevoli e imprevedibili contrasti e dove si potranno trovare tante novità nel campo dell’arredamento per la casa (dalla progettazione al più piccolo dei dettagli per renderla esattamente come la desideriamo). Infine, immancabili e ricercatissime, prelibatezze da mangiare e da bere, intrattenimento per i più piccoli, mostre e iniziative culturali.

Info: www.fieradimodena.com

 

 

I sapori di un tempo a Castelfranco

C’è un appuntamento da segnare in agenda tutte le settimane di maggio. È quello del sabato pomeriggi con Bio c’è. Si tratta del mercato contadino bio-solidale in Piazza Aldo Moro a Castelfranco Emilia. Dalle 16 alle 19 è possibile scoprire l’agricoltura naturale locale e quella migrante e solidale, ma soprattutto assaggiare i sapori di un tempo e acquistare dai piccoli produttori biologici locali.

Info: www.comune.castelfranco-emilia.mo.gov.it

 

 

 

Al Museo delle macchine da caffè

Oltre 100 esemplari di grande valore storico che mostrano l’evoluzione nella preparazione dell’espresso italiano: dalle prime macchine con funzionamento a vapore dei primi del ‘900 a quelle con sistema a leva manuale e a erogazione continua. Il museo Le Macchine da Caffè di Caffè Cagliari, storica azienda di torrefazione modenese, è aperto al pubblico il 13 maggio con visite guidate ogni 60 minuti.

Info: www.caffecagliari.it

 

 

Primavera alla Terramara di Montale

Tornano gli appuntamenti primaverili al Parco archeologico e Museo all’aperto della Terramara di Montale. Uno staff di archeologi guida i visitatori alla scoperta delle tracce del villaggio di 3.500 anni fa e alle ricostruzioni realizzate sulla base degli scavi. Per conoscere il mondo delle terramare alle visite sono proposti dimostrazioni e laboratori per bambini. Tutte le domeniche di maggio.

Info: www.parcomontale.it

 

 

Al Mata

Seconda edizione di Effimera al Mata di Modena, la rassegna che valorizza artisti che fanno dell’utilizzo della tecnologia la cifra stilistica del proprio lavoro. Suoni, luci, visioni a cura di Fulvio Chimento e Luca Panaro e in collaborazione con la Galleria Civica di Modena, propone opere di Carlo Bernardini, Sarah Ciracì e Roberto Pugliese. Fino al 22 maggio.

Info: www.mata.modena.it/mostre/effimera

 

 

In mostra

A Palazzo Santa Margherita di Modena porte aperte a “Parimpampùm. Le bambine magiche nelle figurine”. La mostra approfondisce uno tra i più importanti temi narrativi del boom dell’invasione degli anime in Italia attraverso l’esposizione di album e figurine risalenti a quegli anni, come l’incantevole Creamy, Magica magica Emy, Sandy dai mille colori. Fino al 16 luglio.

Info: www.comune.modena.it

 

 

Ferrari e stelle

Driving with the Stars è la mostra che accompagna il visitatore alla scoperta dei momenti in cui la vita di un personaggio straordinario e la storia della Ferrari si sono incrociate. Al Museo Enzo Ferrari di Modena va in scena un viaggio che attraversa luoghi di potere e serate mondane, frequentate dallo star-system e dal jet set internazionale.

Info: www.musei.ferrari.com/it/modena

 

 

 

 

L’antico e l’usato

Alla fiera di antichità di Modena espongono antiquari ambulanti, artigiani restauratori e commercianti di antiquariato. Dove? I luoghi da segnare sulla mappa della città sono quattro: Piazza Grande, Piazzetta Torre, Corso Duomo, Piazza XX Settembre. Appuntamento il 27 e il 28 maggio. La manifestazione è organizzata dall’Associazione Mercantico.

Info: www.comune.modena.it

 

 

Come arrivare a Castelfranco Emilia

Per Castelfranco Emilia con la A1 da Modena, uscire a Modena Sud, svoltare a sinistra in direzione Spilamberto-Vignola; al primo semaforo svoltare a sinistra, direzione Castelfranco Emilia-San Cesario