REGGIO EMILIA


Da Kandinsky fino a Cage arte, musica e spirituale
L’evento a Reggio Emilia dall’11 novembre

Percorso tra arte e musica che parte da Kandinsky e approda a Cage, dove le nozioni di interiorità e spiritualità vengono indagate come temi aperti, capaci di raccogliere molte suggestioni. A Palazzo Magnani di Reggio Emilia sono in mostra opere di Max Klinger, Paul Klee, Arnold Schönberg, Constantin Ciurlionis, Marianne von Werefkin, Oskar Fischinger, Fausto Melotti, Nicolas De Staël, Giulio Turcato, Robert Rauschenberg. Campane sonore e video consentono di fruire di alcuni nuclei dell’esposizione con accompagnamenti musicali mirati, dei quali il visitatore può godere in modo strettamente connesso alla visione delle opere. La mostra viene animata da brani letterari degli artisti, video e installazioni che invitano a sperimentare in maniera ludica e ricreativa la sinestesia e offrono vere e proprie riscoperte, come quella della figura di Oskar Fischinger. L’appuntamento si conclude con un ampio omaggio al musicista pensatore John Cage. Possibilità di visita dall’11 novembre al 25 febbraio.
Info: www.palazzomagnani.it


COME ARRIVARE A SAN MARTINO IN RIO
Per San Martino in Rio, da Reggio Emilia prendere la SS 468 direzione Correggio. Poi, all’altezza della località Fazzano, prendere la SP e seguire le indicazioni per San Martino in Rio. Dall’uscita A22 fino a destinazione.


Festa a San Martino in Rio

Negozi aperti, stand gastronomici con polenta, salsiccia, gnocco fritto, caldarroste, castagnaccio e vino novello. Si rinnova nel centro storico di San Martino in Rio e nella Rocca Estense la Festa e San Martein. Il fulcro dell’appuntamento del 12 novembre è però la rievocazione storica di San Martino a cavallo, con oltre 140 figuranti in costume d’epoca, che dona metà del proprio mantello al povero. Info: www.comune.sanmartinoinrio.re.it


In attesa della Maratona a Reggio

Reggio Emilia si prepara a ospitare la maratona divenuta una manifestazione di livello internazionale. Il percorso prevede di uscire dalla città per giungere fino alle prime colline di Quattro Castella attraversando l’abitato di Montecavolo, terra di Matilde di Canossa. Durante il weekend della gara è possibile partecipare ai convegni nell’area media e visitare gli stand allestiti. Il 10 dicembre.
Info: www.maratonadireggioemilia.it


La Guardiana al Teatro Comunale

Sono due gli spettacoli teatrali in programma presso il Teatro Comunale di Rio Saliceto nel mese di novembre. L’11 è in calendario La Guardiana, di e con Francesca Merloni e con Gianmarco Tognazzi, che cura anche la regia. Il 25, Lettere di oppio, con Tiziana Foschi e Antonio Pisu e regia di Federico Toraldo. Ingresso ridotto per i giovani fino a 25 anni e per le persone che hanno compiuto 65 anni.
Info: www.comune.riosaliceto.re.it


Viaromantiquaria nel centro storico

In esposizione articoli di arte e antiquariato, cose vecchie o usate, numismatica e filatelia, collezionismo, stampe e quadri antichi e simili. Benvenuti a Viaromantiquaria, dove anche il più accanito collezionista riesce a trovare quell’oggetto così tanto desiderato da tempo. Perché come si dice ovunque, chi cerca trova. A Reggio Emilia, in via Roma e piazza Scapinelli, l’11 novembre dalle 9 alle 19.
Info: www.municipio.re.it

 

 


Musical Operetta 

Una carrellata allegra e colorata di musica e danza caratterizza la Stagione 2017-2018 dei Musical della Fondazione I Teatri a Reggio Emilia. Si comincia con Mamma Mia! con Luca Ward, Paolo Fanticini e Sergio Muniz (24, 25 e 26 novembre), sempre al Teatro Municipale Valli a Piazza Martiri del 7 luglio.
Info: www.iteatri.re.it


Concerti al Valli 

Dopo 13 anni ritorna al Teatro Valli Maurizio Pollini, affiancato nel cartellone da nomi come Yuja Wang, Arcadi Volodos e Alexander Melnikov. Nei programmi si alternano composizioni di Bach, Haydn, Beethoven, Mendelssohn, Schumann, Chopin e le monografie dedicate a Mozart e a Brahms. Dal 17 novembre.
Info: www.iteatri.re.it


Organi, suoni e voci della Città

Prosegue la rassegna dei concerti d’organo nelle chiese della provincia di Reggio Emilia. Sabato 4 novembre alle ore 21 a Castelnovo ne’ Monti, nella Chiesa della Resurrezione, va in scena il Coro dei Ragazzi Cantori di San Giovanni “Leonida Paterlini” (Marco Arlotti organista e direttore della speciale esibizione). Le istituzioni intendono così valorizzare i luoghi e i preziosi strumenti musicali conservati nelle chiese del centro storico della città e in alcune importanti chiese della provincia.
Info: www.solideogloria.eu


Mercatini, arte, giochi e la Festa di San Prospero
Si rinnova la tradizione del Patrono di Reggio

Puntuale come ogni 24 novembre si rinnova la Festa di San Prospero a Reggio Emilia tra cerimonie religiose, eventi culturali e gastronomici, concerti, prodotti artigianali e mercato ambulante. Il culto è antichissimo e ben radicato fra i fedeli che accorrono in massa tutti gli anni.
Secondo la tradizione, San Prospero visse nel V secolo e fu vescovo di Reggio tra il 480 e il 505, ma mancano documenti dell’epoca che lo attestino. San Prospero, con ogni probabilità reggiano, meritò non solo l’onore dell’episcopato, ma anche il culto come santo per il suo impegno nella diffusione e difesa della fede e protettore della città. Il santo viene celebrato il 24 novembre, data che ricorda lo svolgersi di uno dei suoi miracoli. Si dice infatti che nel 452, di ritorno dal mancato saccheggio di Roma, Attila l’Unno stesse depredando la pianura Padana. Il provvidenziale intervento di San Prospero fece calare una fitta nebbia sulla città permettendo quindi di sfuggire al saccheggio da parte dei barbari.
Info: turismo.comune.re.it


Gualtieri, Zavattini incontra Ligabue 

50 opere di Antonio Ligabue, 120 quadri di Cesare Zavattini ci raccontano di due tra i più grandi artisti del 900. Ligabue e Zavattini sono ossessionati dagli occhi, dallo sguardo. Il primo guarda se stesso trasfigurato in una tigre, il secondo scruta il proprio volto e l’autoritratto è una delle espressioni artistiche più coltivate. La mostra è a Gualtieri a Palazzo Bentivoglio fino al 12 novembre.
Info: www.comune.gualtieri.re.it


Guastalla, la Fiera di Santa Caterina

Mostra-mercato, stand commerciali, luna park, spettacoli, animazione, mostre, esposizione di macchine agricole e mostre d’arte. Questa è la Fiera di Santa Caterina di Guastalla che dà appuntamento sabato 25 e domenica 26 novembre. Quella che anche adesso si rinnova nel centro storico è la 562esima edizione. Ogni ospite che viene per la prima volta è sedotto da questo scrigno di piazze e architetture.
Info: www.comune.guastalla.re.it


Canossa e il territorio matildico

Sulle colline reggiane, sul dolce balcone d’Appennino che si affaccia sulla pianura e da cui nelle giornate limpide si ammira sullo sfondo la corona delle Alpi, il medioevo ha conservato vivo il suo interesse. I castelli, che costituiscono il cuore della antica contea di Matilde, mantengono il fascino del ricordo di quando si svolgeva il teatro della politica europea, i cui attori protagonisti erano Papi e Imperatori. Perché non visitare proprio a novembre Canossa e il territorio matildico?
Info: reggioemiliaturismo.provincia.re.it


COME ARRIVARE GUASTALLA
Per arrivare a Guastalla da Reggio Emilia prendere la SP 63, superare Sesso, Cadelbosco di Sopra, proseguire fino a Gualtieri, quindi fino a Guastalla. Da Parma prendere la SP 62, seguire per Sorbolo, Brescello, Gualtieri.


Festival Aperto nona edizione

La nona edizione del Festival Aperto di Reggio Emilia presenta un ricco programma nel mese di novembre tra musica, danza, arti e contemporaneo, il cui tema portante è rappresentato dai Dispositivi Meravigliosi. I tanti appuntamenti sono distribuiti tra Teatro Municipale Valli, Teatro Ariosto, Teatro Cavallerizza, Chiesa di San Carlo e Collezione Maramotti. Musiche e danze in dialogo con arti e saperi sono dispositivi sfaccettati: il teatro nella società, il festival, i concerti, le coreografie.
Info: www.iteatri.re.it


Sagra del cicciolo

Gara di ciccioli, mercato contadino e prodotti e stand gastronomici, mercatino dell’ingegno, musica dal vivo. A Castellarano in occasione della Sagra del Cicciolo non si fanno mancare proprio nulla. Neanche i norcini che si esibiscono nella cottura dei ciccioli nei tradizionali paioli. Il 19 novembre.
Info: www.proloco-castellarano.org


Antiquariato oggi

Tutto pronto per il nuovo appuntamento con il Mercatino dell’antiquariato di Guastalla. Il 19 novembre esposizione di stampe e libri antichi, dipinti e incisioni, manifesti, cartoline, francobolli, riviste, manifesti, fumetti, banconote e monete rare. Dalle 8 alle 18 in piazza Mazzini e strada Gonzaga.
Info: www.comune.guastalla.re.it


Faust a Teatro

Ci sono Giuseppe Verdi, Charles Gounod, Giacomo Puccini e Amilcare Ponchielli nella Stagione d’Opera 2017-2018 della Fondazione I Teatri Reggio Emilia. I prossimi appuntamenti in calendario sono con Faust: il 7 e il 10 dicembre, rispettivamente alle ore 20 e alle 15.30, al Teatro Municipale Valli. Info: www.iteatri.re.it

 

 

 

 

 


MODENA


Obiettivo Unesco: Duomo
Torre e Piazza negli scatti
Foto dagli anni 80 dell’800 fino a oggi

Realizzata dai Musei del Duomo e dal Coordinamento Sito Unesco di Modena, la mostra raccoglie una cinquantina di fotografie d’autore provenienti da raccolte pubbliche e private realizzate dagli anni 80 dell’800 fino ai giorni nostri. Suddivise in tre sezioni – Lapidario, Sala mostra dei Musei del Duomo e Ghirlandina – le immagini ripercorrono la storia di Duomo, Torre e Piazza dalla fine dell’Ottocento in poi, mettendo in luce le peculiarità storico artistiche dell’intero complesso che dal 1997 è iscritto nella lista Unesco del Patrimonio mondiale dell’umanità. Le fotografie evidenziano come tale luogo, sorto intorno al sepolcro del Santo patrono Geminiano, sia da sempre centro di aggregazione religiosa e sociale, teatro di eventi storici e politici. Gli scatti esposti presso la sala mostra dei Musei del Duomo, hanno come protagonista la cattedrale modenese, vista nei suoi aspetti strutturali e decorativi, oltre che nel suo relazionarsi a molteplici episodi di vita quotidiana e sociale.
Info: www.museidelduomodimodena.it


Formigine, il Castello nel cuore 

In occasione del decennale del restauro che ha restituito la Rocca di Formigine ai cittadini, prosegue l’incessante ciclo di appuntamenti. Venerdì 10 novembre alle 20.30 “Gli scavi archeologici nel territorio formiginese”, conferenza a cura di Sara Campagnari della Soprintendenza archeologia, Belle arti e paesaggio per la Città metropolitana di Bologna e le Province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara.
Info: www.comune.formigine.mo.it


Le Ferrari delle stelle dello spettacolo

Icona di stile, punto di riferimento tecnologico e modello di eleganza: in 70 anni di storia la Ferrari è stata questo. Era quindi inevitabile che nel corso dei decenni si creasse un legame speciale con quelle personalità del mondo dello spettacolo, della cultura, della finanza che rappresentavano gli stessi valori. La mostra Driving with the stars al Museo Enzo Ferrari la ripercorre tappa dopo tappa.
Info: www.musei.ferrari.com

 

 


Arte e artigiani

Artisti e artigiani di alto livello, provenienti da più parti del territorio italiano, espongono le proprie creazioni: ceramiche, burattini intagliati a mano, giocattoli di legno, gioielli e bigiotteria, lampade, mosaici, passamanerie, sculture, aquiloni e oggetti in pasta di sale. A Modena, Borgo Sant’Eufemia e Contrada Carteria, il 18 novembre.
Info: www.comune.modena.it


Leonardi in mostra

Prosegue a novembre a Palazzo Santa Margherita e Palazzina dei Giardini la mostra monografica Cesare Leonardi. L’architettura della vita. L’esposizione presenta al pubblico il patrimonio di opere e documenti custodito nella casa-studio, sede dell’Archivio, e racconta l’avventura straordinaria di una vita dedicata al progetto di una figura poliedrica.
Info: www.comune.modena.it


L’antico in Piazza Grande

Alla fiera di antichità di Modena espongono antiquari ambulanti, artigiani restauratori e commercianti di antiquariato in sede fissa. Due le date da segnare sul calendario: 25 e 26 novembre 2017, sempre a Piazza Grande, Piazzetta Torre, Corso Duomo, Piazza XX Settembre. L’ingresso alla manifestazione organizzata dall’Associazione Mercantico è libero.
Info: www.mercatoantiquariomodena.it

 


COME ARRIVARE A FORMIGINE
Per Formigine, lasciando l’autostrada a Modena Nord, ci si immette sulla tangenziale, in direzione sud: essa termina all’incrocio con via Giardini, che da Modena si innesta sulla Statale 12, conducendo a Formigine. 


Rassegna di danza

Al via la Rassegna di Danza Teatro Comunale di Carpi. Venerdì 15 dicembre 2017 alle ore 21 va in scena il Balletto di Roma con direzione artistica Roberto Casarotto, coreografia Massimiliano Volpini, musica Pëtr Il’ic Cajkovskij, scene e costumi Erika Carretta, light designer Emanuele De Maria e Circuito multidisciplinare dell’Emilia-Romagna Ater. Info: www.teatrocomunale.carpidiem.it


Grandezze & Meraviglie

Grandezze & Meraviglie – Festival Musicale Estense nasce nel 1998 a Modena nell’ambito delle celebrazioni dei 400 anni del trasferimento della corte estense da Ferrara a Modena e oggi è uno tra i più importanti appuntamenti di musica antica in Italia e all’estero. Fino all’8 novembre 2017 tra Modena, Sassuolo, Vignola, Villa Sorra, Zocca & Semelano.
Info: www.grandezzemeraviglie.it


Carpi, Baselitz in mostra con xilografie sottosopra
Ai Musei di Palazzo dei Pio il noto artista

Fino al 12 novembre 2017, Carpi ospita una personale di Georg Baselitz, uno degli artisti più celebrati e influenti a livello internazionale. Ai Musei di Palazzo dei Pio, l’autore tedesco presenta 40 xilografie, donate al Cabinet d’Arts Graphiques di Ginevra, realizzate tra gli anni ottanta e novanta del secolo scorso. Dopo gli omaggi a Jim Dine, Adolfo De Carolis, a Mimmo Paladino e a Emilio Isgrò, la Biennale di Xilografia celebra Georg Baselitz, il quale intrattiene con Carpi un legame quasi sorprendente. Nella collezione di stampe donate dallo stesso Baselitz al museo ginevrino sono infatti presenti due chiaroscuri di Ugo da Carpi, oltre a due esemplari della Sibilla da Raffaello, in versioni cromatiche differenti e a una xilografia di Niccolò Vicentino e un chiaroscuro di Niccolò Boldrini, coevi del maestro di Carpi. Le opere incise non tradiscono i canoni che caratterizzano la sua cifra espressiva, in cui la tradizionale costruzione dell’immagine risulta completamente stravolta.
Info: www.palazzodeipio.it

 


Domenica al museo nel segno dell’arte

Torna l’appuntamento con l’iniziativa Domenica al museo ovvero la possibilità di visitare i principali musei di Modena e provincia e ammirare le preziose collezioni d’arte con ingresso gratuito per tutti. Si tratta di un evento che riscuote sempre molto successo tra cittadini e turisti. Qualche opzione? Il Museo della bilancia a Campogalliano o le Gallerie estensi al Palazzo ducale di Sassuolo.
Info: www.beniculturali.it


Spilamberto tra antico e usato 

Il 19 novembre nelle vie del centro storico di Spilamberto si rinnova la mostra-mercato dell’antico e dell’usato. I visitatori possono trovare oggetti di antiquariato e cose usate, come mobili, monete, oggetti da collezione e modellismo, pizzi e ricami. Il centro storico viene invaso da 200 espositori, un numero altissimo che lo rende uno dei più importanti appuntamenti del suo genere in regione.
Info: www.comune.spilamberto.mo.it

 

 


Calendarietti, réclame e grafica

A Palazzo Santa Margherita di Modena è in mostra L’arte in tasca. Calendarietti, réclame e grafica 1920-1940. Si tratta dell’approfondimento di una forma d’arte molto diffusa in quel ventennio: i calendari da tasca, i cosiddetti calendarietti del barbiere, rappresentati in mostra da ottanta esemplari, per un totale di oltre 300 immagini, accanto ai prodotti affini a quello specialissimo mondo.
Info: www.museodellafigurina.it


COME ARRIVARE A CASTELFRANCO EMILIA
Per Castelfranco Emilia da Modena, strada statale Via Emilia Est in direzione Bologna-Rimini. Da Borgo Panigale, statale 9 in direzione Modena, oltrepassando i centri abitati di Lavino di Mezzo, Ponte Samoggia e Cavazzona.


Al Teatro Dadà

Nuovo via al cartellone della sala castelfranchese tra spettacoli con autori e interpreti di prim’ordine, teatro classico, civile e commedia. Anche quest’anno viene riproposto l’abbonamento per di assistere a tutti gli spettacoli in cartellone al Dadà e a due fra le proposte più interessanti della Stagione del Teatro Storchi di Modena. Dal 10 novembre.
Info: www.emiliaromagnateatro.com


Fantateatro 

Fantateatro al Teatro Michelangelo di Modena nasce nel 2004 dall’incontro di professionalità diverse e complementari come registi, pedagogisti, attori e educatori. Il lavoro di ricerca è indirizzato a trovare le strade capaci di destare l’attenzione sia dei bambini che degli adulti, oltre alla contaminazione dei linguaggi. Due appuntamenti a novembre.
Info: www.teatromichelangelo.com


Bio c’è 

C’è un appuntamento da segnare in agenda tutte le settimane di novembre. È quello del sabato pomeriggio con Bio c’è. Si tratta del mercato contadino bio-solidale in Piazza Aldo Moro a Castelfranco Emilia. Dalle 16 alle 19 è possibile scoprire l’agricoltura naturale locale e quella migrante e solidale, ma soprattutto assaggiare i sapori di un tempo.
Info: www.comune.castelfranco-emilia.mo.gov.it

 

 

 

 


Sulla Torre e nel Palazzo

Sulla Torre della Ghirlandina e nelle Sale Storiche del Palazzo Comunale. Grandi e piccoli possono visitare questi luoghi storico-artistici del centro di Modena e saperne di più attraverso momenti di approfondimento, ludici e teatralizzati. La possibilità viene concessa anche nel mese di novembre e nei giorni estivi secondo il calendario di entrate.
Info: www.comune.modena.it